rotate-mobile
Cronaca

Fuochi d'artificio, falò e abuso di alcool e droga: il pugno di ferro della Prefettura

Lo schieramento delle forze dell'ordine che incrementeranno i controlli sul territorio in occasione delle festività natalizie

Si è tenuta, questo pomeriggio presso la Prefettura di Messina, una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica allo scopo di mettere a punto ulteriori e più stringenti servizi di vigilanza e controllo durante le imminenti festività natalizie e di Capodanno. All'incontro hanno partecipato il Vice Sindaco di Messina, il Questore, i Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco, i Comandanti delle Capitanerie di Porto di Messina e Milazzo, i Dirigenti della Sezione Polstrada, della Polizia Ferroviaria e della Polizia di Frontiera Marittima di Messina, il Segretario generale dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto, rappresentanti della Polizia metropolitana e municipale di questo Capoluogo e referenti di ANAS e del Consorzio Autostrade Siciliane.
 
Nel corso del Comitato, il Prefetto ha richiamato l’attenzione sull'imprescindibile necessità di ottimizzare le risorse destinate alla sicurezza dei cittadini per meglio affrontare le criticità presenti nel territorio nel periodo delle festività natalizie e di Capodanno, in cui si registra un maggior afflusso di presenze, non soltanto turistiche, nell’intera area metropolitana. In tal senso, saranno incrementate le attività di verifica negli scali portuali e ferroviari per garantire una cornice di sicurezza all’utenza del trasporto pubblico, contestualmente monitorando l’eventuale aumento di afflusso dei veicoli nelle strade provinciali e autostradali al fine di evitare criticità nella circolazione e negli spostamenti  
 
Nell’ottica condivisa di costruire in piena sinergia con tutti i componenti istituzionali un apparato preventivo di controllo del territorio, è stata altresì evidenziata l’esigenza di valorizzare il coinvolgimento delle polizie locali per venire incontro alle sempre più sentite richieste di sicurezza urbana, privilegiando i centri commerciali e le piazze in cui sono stati, e saranno, allestiti mercatini e fiere natalizie.
 
Più nel dettaglio si è convenuto di implementare con dei servizi aggiuntivi il controllo finalizzato al contrasto dei fenomeni che, arrecando turbativa all’ordine pubblico, impattano negativamente sulla percezione di sicurezza dei cittadini, quali la guida in stato di ebbrezza alcolica o di alterazione dopo aver assunto sostanze stupefacenti o psicotrope. Particolare attenzione, inoltre, sarà riservata al contrasto alla commercializzazione illegale di artifizi pirotecnici, al fine di prevenire abusi ed accrescere il senso di sicurezza collettiva.
 
Saranno, al contempo, rafforzati i dispositivi di vigilanza tramite pattuglie delle forze dell’ordine, anche appiedate, nei luoghi della movida serale dove sono più diffusi i locali pubblici e di intrattenimento, nonché predisposti controlli in tutta la provincia per arginare l’accensione dei “falò”, che di frequente ricorre nel periodo antecedente alle festività di fine anno, e per monitorare le aree ritenute più a rischio al proliferare di attività illegali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuochi d'artificio, falò e abuso di alcool e droga: il pugno di ferro della Prefettura

MessinaToday è in caricamento