Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Provinciale / Via del Santo

Siepi estirpate, panchine divelte e pavimento imbrattato: chiesta la messa in sicurezza della piazzetta del Santo

Per l'area, oggetto di ripetuti atti vandalici nel corso degli ultimi mesi, i consiglieri comunali Tamà, La Paglia e Gioveni chiedono anche un sistema di videosorveglianza. Un privato, intanto, ha già richiesto l'adozione delle aiuole per lap piantumazione di essenze e alberelli

L'ultimo oltraggio alla piazzetta del Villaggio Santo risale alla domenica delle Palme quando tutte le siepi delle aiuole sono state distrutte, da quelle poste davanti al monumento dei caduti a quelle disseminate lungo il perimetro delal zona.

A intervenire per richiedere un intervento di riqualificazione e messa in sicurezza definitva dell'area i consiglieri comunali Sebastiano Tamà, Rita La Paglia e Libero Gioveni che si sono rivolti al sindaco Cateno De Luca, all'assessore per l'arredo urbano Massimiliano Minutoli, al dirigente della Polizia Municipale Domenico Signorelli e al presidente del consiglio comunale Claudio Cardile. 

La piazzetta è stata inaugurata nel 2013 come supporto alla Chiesa Madre del VIllaggio Santo per l'integrazione socio-culturale nel quartiere. Negli ultimi anni l'area è andata in gestione ai privati che ne hanno curato la manutenzione e la tutela del verde.

Nonostante tutto, comunque, è stato necessario far intervenire più volte il nucleo decoro della Polizia Municipale che hanno in diverse occasioni constatato l'abbandono e l'incuria del luogo in seguito ad atti vandalici di cui la piazza diventa scenario la sera. 

A sollecitarne l'intervento è stato Giovanni De Salvo, un privato che ha dato ancora una volta la disponibilità ad adottare la piazza per curarne le aiuole e gli alberi.

"L'obiettivo dell'adozione rimane quelli di un utilizzo più soddisfacente della piazza prevenendo possibili eventi vandalistici, legati al deperimento degli spazi pubblici, innalzando, così, la soglia del decoro urbano ed i libelli di sicurezza reale e percepita della cittadinanza", scrivono i consiglieri nella richiesta ufficiale. 

Adesso, però, oltre alla riqualificazione sarà necessario anche installare un moderno sistema di video sorveglianza come deterennte per gli eventi di vandalismo. Il prossimo passo sarà una conferenza dei servizi per far luce anche sulle altre aree abbandonate nel territorio comunale di Messina. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siepi estirpate, panchine divelte e pavimento imbrattato: chiesta la messa in sicurezza della piazzetta del Santo

MessinaToday è in caricamento