rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Cronaca Itala

Pigotta Unicef riservata ai sindaci, l'adesione di Itala

La cerimonia di consegna con la presidente Angela Rizzo Faranda. Il progetto Unicef riservato ai Comuni è stato fortemente voluto dall’assessora Francesca Cacciola, che insieme al sindaco e alla Triolo hanno seguito l’iter e lo svolgimento del progetto

Anche il comune di Itala ha aderito all’Iniziativa Unicef, riservata ai sindaci: “Per ogni bambino nato, un bambino salvato”, grazie alla sensibilità del sindaco  Daniele Laudini che già aveva dimostrato vicinanza a Unicef adottando una pigotta che lo rappresenta nei panni di sindaco e che tiene in bella mostra nella sua stanza al Comune. Artefice dell’iniziativa la responsabile del plesso di Itala, la maestra Marilena Triolo, referente, per l’I. C. Alì Terme, del Progetto UNICEF-MIM “Scuola amica delle bambine, dei bambini e degli adolescenti”,

Il progetto Unicef riservato ai Comuni è stato fortemente voluto dall’assessora Francesca Cacciola, che insieme al sindaco e alla Triolo hanno seguito l’iter e lo svolgimento del progetto.

Alla cerimonia della consegna delle Pigotte, è stata invitata la presidente provinciale Unicef, Angela Rizzo Faranda, che ha partecipato con gioia. Ad accogliere i genitori con i bambini, l’Assessora Cacciola, la consigliera Terrani Valentina, Di Leo Luciano e la Maestra Triolo.

L’assessora Cacciola ha ribadito il suo compiacimento per l’adesione al progetto Unicef, sottolineando che, per ogni bambino nato nel Comune di Itala è stato adottato un bambino nei paesi poveri del mondo. Ha proseguito: “Per le 7 Pigotte adottate, tante quanti nati ad Itala, abbiamo consentito all'Unicef di fornire a 7 bambini: interventi mirati che riducono il pericolo di mortalità nei primi cinque anni di vita”. La Presidente ha esposto brevemente la situazione di grande disagio che vivono i bambini nei paesi in via di sviluppo ponendo l’accento sull’operato di Unicef  in queste parti del mondo. La Triolo ha spiegato che, il kit salvavita, acquistato da Unicef  con i proventi ricavati dall’adozione di ogni Pigotta, è composto da vaccini, dosi di vitamina A, Sali reidratanti, kit ostetrico per un parto sicuro, antibiotici e una zanzariera antimalaria … e tutto ciò consente, appunto, di salvare la vita ad un bambino.

Si è quindi proceduto alla consegna delle Pigotte alle famiglie e nuovi nati presenti.

Di seguito la presidente Unicef, ha manifestato la sua gratitudine consegnando all’Amministrazione Comunale, l’attestato di rito, mentre l’assessora Francesca Cacciola, ha consegnato una targa ricordo alla presidente e alla maestra Marilena Triolo per la gradita collaborazione

L’incontro si è concluso con un momenti di convivialità

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pigotta Unicef riservata ai sindaci, l'adesione di Itala

MessinaToday è in caricamento