rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca

Polemiche sui soccorsi all'anziana caduta in piazza Cairoli: "Ambulanza arrivata da Scaletta Zanclea"

La denuncia di Csa-Cisal dopo l'episodio avvenuto ieri mattina. Il mezzo del 118 sarebbe arrivato dopo un'ora nonostante le sollecitazioni dei vigili urbani

Sarebbe stata soccorsa dopo un'ora l'anziana caduta ieri mattina in piazza Cairoli. Denuncia questo, Gaetano Giordano dirigente del sindacato Csa-Cisal. La donna è finita a terra intorno alle 11, ferendosi volto, mani e gambe, ma ad allarmare i presenti è stato il colpo ricevuto alla testa per questo è stata chiamata un'ambulanza. "Veniva allertato il 118 - precisa Giordano -  e poi sollecitato più volte perché la signora aveva perso i sensi. Attimi di panico ed ilteriori solleciti al 118 anche da parte della polizia municipale. Incredibile ma vero, la prima ambulanza utile si sarebbe partita da Scaletta Zanclea perché la città in quel momento era letteralmente scoperta. Il 118 arriva a piazza Cairoli verso le ore 12,30  circa, presta le prime cure alla sfortunata signora per poi trasportarla al vicino pronto soccorso dell'ospedale Piemonte. La signora se la caverà con qualche giorno di prognosi perché il buon Dio ha deciso di aiutarla. Poteva finire diversamente ed è inaccettabile che in una città come Messina, capoluogo di provincia di oltre  200mila abitanti, non siano disponibili mezzi di soccorso. Nella quotidianità  oltre gli innumerevoli incidenti stradali che si susseguono senza sosta dove i centauri riempiono pagine di cronaca e dove un qualsiasi Sig. malore può andare a trovare qualsiasi messinese è inaccettabile sapere già a priori che nessuno lo soccorrerà prima di 90 minuti".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemiche sui soccorsi all'anziana caduta in piazza Cairoli: "Ambulanza arrivata da Scaletta Zanclea"

MessinaToday è in caricamento