menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il piano di trasformazione in Irccs del Policlinico, fumata grigia dall'incontro

I sindacati Flc Cgil, Uil Rua e Fgu ribadiscono il loro no dopo la riunione con l'azienda universitaria e la delegazione del rettore e spiegano i motivi, anche finanziari

Dopo l'incontro di oggi i sindacati Flc Cgil, Uil Rua e Fgu dipartimento Università ribadiscono il loro no al progetto di trasformazione del Policlinico in Irccs.  La riunione con l’Amministrazione dell’azienda e il Delegato del Rettore aveva tra gli altri punti all’ordine del giorno la costituzione dell’Irccs Policlinico di Messina. I sindacati hanno giudicato: "Positivo il fatto, seppure a distanza di oltre un mese dalla richiesta di incontro, del confronto con il Commissario Straordinario dell’AOU, che ha sostenuto che l’iter di costituzione dell’IRCCS è ancora in una fase propedeutica e la disponibilità ad un dialogo costante con le organizzazioni sindacali. Tuttavia il fatto che nessuna documentazione relativa al processo avviato sia stata consegnata, come richiesto all’Assessorato Regionale alla Salute e come sarà fatto nei confronti dell’azienda, rappresenta un fatto gravissimo e non rispettoso di una corretta informazione sindacale".

Progetto Irccs al Policlinico, lettera ai ministri

I sindacati hanno ribadito che il progetto si configura come un declassamento funzionale e istituzionale del Policlinico universitario che, per propria natura, assolve a funzioni inscindibili e multidisciplinari riguardante la didattica, la ricerca e l’assistenza. "Tali prerogative - proseguono - istituzionalmente di competenza dei policlinici universitari, risultano essere incompatibili con quanto la legge prevede circa la funzione degli Irccs istituti mono disciplinari e privi della funzione della didattica. Né rassicura il fatto che non vi è alcun pericolo di privatizzazione attraverso la costituzione di una fondazione, giacché nessuna documentazione è stata ad oggi consegnata, a cominciare dalla proposta di testo statutario, mentre tutti gli esempi richiamati sulla stampa, a sostegno della tesi della costituzione dell’IRCCS, dall’Humanitas al San Raffaele fino al San Matteo di Pavia sono o IRCCS privati o fondazioni. Inoltre i 20 milioni di euro l’anno in più promessi appaiono ben lontani dai circa 13 milioni concessi all’IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano che si colloca però al primo posto come finanziamento complessivo per l’attività di ricerca corrente degli IRCCS, o dai circa 639 mila euro dati alla Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli – Roma". La scorsa settimana la Flc Cgil nazionale aveva scritto al ministri competenti sulla vicenda. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Contouring , la tecnica makeup per valorizzare il tuo viso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento