Carichi di lavoro pesanti per i poliziotti sul fronte immigrazioni, Vendemmia: “Stress inaccettabile”

La denuncia del segretario del sindacato di Polizia Siap: "Le squadre del X reparto Mobile non possono più riposare, l’impiego nei 6 teatri operativi consecutivamente supera il limite di organizzazione”

Tommaso Vendemmia

"Decine di poliziotti devono con le incognite del Covid-19 fare sacrifici personali che ora hanno raggiunto il limite insostenibile. Già in precedenza abbiamo ascoltato l’amministrazione di P.S. avere parole di attenzione per i poliziotti “celerini” ovvero quelli in prima linea per il gravoso servizio reso alla collettività, ma a Catania il X reparto mobile ha raggiunto limiti inaccettabili".

Lo denuncia il segretario del Siap, il sindacato di polizia, Tommaso Vendemmia intervenuto per evidenziare le condizioni di lavoro degli agenti sul fronte dell'immigrazione.

Il sindacato ha inviato una nota al dipartimento e al neo dirigente con una serie di segnalazioni riguardo la vicenda “migranti”: "Le squadre del X reparto Mobile non possono più riposare, l’impiego nei 6 teatri operativi consecutivamente supera il limite di organizzazione, bel 120 uomini giornalmente sono impiegati in: Trapani Messina, Ragusa, Siragusa, Agrigento, Catania e Reggio Calabria, un carico di lavoro che non consente il riposo obbligatorio del personale che mediamente ha accumulato in un mese oltre 1200 riposi non fruiti la media di 10 a persona".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Uno stress da lavoro inaccettabile e con precise responsabilità da parte di chi - aggiunge Vendemmia -  ha l’onere di ponderare gli impieghi. I poliziotti aderenti al Siap e non solo, chiedono un po’ di serenità lavorativa un alleggerimento per consentire il riposo e chissà magari un po’ di ferie estive a pari di tutti i lavoratori. Inoltre e non è da sottovalutare, i poliziotti del decimo sono coloro che per tutto il periodo COVID-19 hanno assicurato la vigilanza ai centri di prima accoglienza e ai migranti la continuità dei servizi di trasferimento con rischio costante del contagio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Far west sui Colli Sanrizzo, insulti e schiaffi tra due famiglie nell'area attrezzata di Musolino

  • Cade da cavallo e sbatte la testa, 18enne in gravissime condizioni

  • Rientro in classe, la pediatra Caputo: “Con queste regole si rischia il caos”

  • Rissa tra ragazzine a Villa Dante, due ferite: quattro pattuglie dei vigili per calmare gli animi

  • Alluvione, Patti sott'acqua per il maltempo: strade chiuse e traffico in tilt

  • Ucciso a Los Angeles il regista Serraino, “Un amore spropositato per Messina che non gli ha mai tributato nulla”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento