Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Polizia municipale, Cisl: "Il concorso non basta, occorre riorganizzare l'intero Corpo"

Il sindacato chiede a Palazzo Zanca la nomina di un dirigente responsabile. Segnalate criticità d'organico nella sezione Giudiziaria: "Professionalità da valorizzare"

Il futuro inserimento di 46 nuovi agenti nell'organico della polizia municipale, insieme alla proroga di 12 mesi per i concorsisti,  è una notizia positiva per la Cisl, ma non basta per poter adeguare il servizio ai bisogni della città.

Secondo il sindacato questi due provvedimenti non possono che essere una prima risposta ai bisogni di sicurezza e legalità della comunità cittadina e al contempo del corpo della polizia municipale chiamato ad assicurarli. Occorre procedere ad una ristrutturazione dell'intero Corpo rivedendone la sua organizzazione complessiva per renderla struttura più agile e più confacente alle necessità".

Vigili urbani fannulloni? Gemellaro: "Si fa il mazzo anche chi lavora in ufficio"

La Cisl Funzione Pubblica ritiene indispensabile la nomina di un dirigente che, in via esclusiva, diventi riferimento unico per amministrazione, lavoratori e cittadinanza.
"Occorre valorizzare le professionalità interne per coprire quel pauroso vuoto d'organico della categoria D nella quale sono allocati gli ufficiali di polizia giudiziaria, indispensabili per il funzionamento della struttura – si legge ancora nella lettera - ma serve ancor di più adeguare numericamente il Corpo agli standard minimi assumendo a tempo indeterminato giovani agenti
avendo cura di conservare le professionalità acquisite, a partire dai 20 concorsisti che da anni assicurano il loro prezioso contributo".

La Cisl Fp intende porre tutte le azioni positive in collaborazione con le istituzioni cittadine, perché "finalmente, il corpo di polizia municipale possa essere dotato di un organico adeguato alle necessità della 13esima città d’Italia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia municipale, Cisl: "Il concorso non basta, occorre riorganizzare l'intero Corpo"

MessinaToday è in caricamento