rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca

Conferenza dei servizi sul Ponte, il Pd chiede l'audizione del sindaco: "Ci spieghi quali problematiche affronterà"

In vista dell'incontro al Mit, i consiglieri comunali sollecitano il confronto in commissione. Intanto si prepara un nuovo esposto sulle omissioni e i rischi per le comunità dopo le prescrizioni elencate nel parere del comitato tecnico scientifico al progetto "definitivo"

Una richiesta di audizione urgente in commissione ponte del sindaco Federico Basile. E' quanto chiedono i consiglieri comunali del Pd Antonella Russo, Felice Calabrò e Alessandro Russo in vista della Conferenza dei servizi indetta dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, che verrà insediata il 16 aprile nell’ambito dell’iter approvativo volto alla realizzazione del ponte sullo Stretto.

A tavolo sono invitati a partecipare tutti i Ministeri e le Amministrazioni statali interessati, le regioni Calabria e Siciliana, i comuni, nonché gli enti gestori delle reti infrastrutturali (gas ed energia, ad esempio) destinatari delle eventuali interferenze. 

Nella richiesta avanzata al presidente della settima commissione, i consiglieri mettono in evidenza la necessità che Federico Basile condivida "con i rappresentanti della città le problematiche e le tematiche che lo stesso intende portare, quale sindaco della città e sindaco metropolitano, in seno a tale Conferenza dei Servizi ministeriale. Con l’ovvia richiesta che tale convocazione si svolga in data anteriore alla convocazione della Conferenza dei Servizi, prevista per il 16 aprile".

E se per il ministro Matteo Salvini la conferenza dei servizi è "il primo passo operativo che segna l'inizio delle attività per la messa a punto dei cantieri entro l'anno”, ci pensa il Comitato "Invece del ponte" a riportare gli entusiasti con i piedi per terra. "Consigliamo all’ufficio stampa del Ministero di correggere il tiro: la convocazione della conferenza dei servizi non segna alcun “inizio di attività per la messa a punto dei cantieri - si legge in una nota del Comitato - Al contrario inizia l’attività di valutazione, discussione, integrazione ed eventuale, possibile, respingimento del progetto. Le Istituzioni che rappresentano i territori convocate nella Conferenza non sono passacarte al servizio di un possibile “regalo ai privati” (parola di ANAC). Sono enti che hanno il potere e il dovere di esprimersi con totale libertà di valutazione e giudizio su una proposta di progetto vecchio, sbagliato, dannoso, non qualificabile né approvabile come “definitivo”. Il Ministero non ponga il mondo alla rovescia: i progetti devono essere a servizio di cittadini e dei  territori, non i cittadini e i territori a servizio di un progetto imposto dall’alto per strani (e sbagliati) disegni elettorali. Di questo e altro Invece del ponte parlerà in una conferenza stampa convocata per il prossimo giovedì 4 aprile alle 11 al Salone delle Bandiere del Municipio di Messina".

Intanto, dopo l'esposto in procura presentato dall’onorevole Angelo Bonelli, dalla segretaria del Pd Elly Schlein e dal segretario di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni che mettono in evidenza tutte le anomalie sull'iter del progetto Ponte, un'altra denuncia è pronta sulla sponda calabra. Sarà infatti depositato presso la Procura della Repubblica di Reggio Calabria un esposto  incentrato sulle omissioni e i rischi per la comunità del progetto definitivo del ponte dopo le prescrizioni elencate nel parere del comitato tecnico scientifico. Parere positivo ma sottoposto a raccomandazioni ancora non adempiute. Ai magistrati si chiederà di valutare eventuali reati nell'accelerazione del progetto, ai danni dei cittadini e dei territori di Villa San Giovanni e Messina. Ad annunciarlo, con una nota, la referente del comitato "Titengostretto", Rossella Bulsei. Il comitato si è riunito nei giorni scorsi a Villa San Giovanni in un'assemblea civica e apartitica, accomunati dalla critica verso la megaopera del Ponte sullo Stretto. Molti di loro sono coinvolti nel piano delle espropriazioni previste sulla sponda calabrese per consentire la costruzione del ponte e delle opere di collegamento e compensative. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conferenza dei servizi sul Ponte, il Pd chiede l'audizione del sindaco: "Ci spieghi quali problematiche affronterà"

MessinaToday è in caricamento