rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

Ponte, Salvini annuncia: "Al via la riattivazione della società Stretto di Messina"

La Spa in fase di liquidazione dal 2013 tornerà operativa per realizzare l'opera. Il passaggio chiave in legge di bilancio. Il ministro al webinar organizzato da Unime: "Vecchio o nuovo progetto? Importante è farlo"

La Stretto di Messina Spa pronta a riemergere dalle ceneri. Nel 2013 la liquidazione, adesso la chiara volontà del nuovo governo di riattivare la società per realizzare il ponte sullo Stretto. Ad annunciarlo, dando conferma alle voci delle ultime settimane, è il ministro alle Infrastrutture Matteo Salvini. Il passaggio chiave per rendere nuovamenteo operativa la Spa nata nel 1981 sarà la prossima legge di bilancio. Parole dello stesso Salvini: "In questa manovra bilancio ci sarà la riattivazione della società che dovrà portare a termine il ponte sullo Stretto di Messina", ha precisato il leader della Lega, definendo l'opera un "simbolo del genio e dell'ingegneria italiana. Posare la prima pietra del ponte che unisce una volte per tutte Sicilia, Calabria, Italia e Europa dopo 50 anni di chiacchiere è uno degli obiettivi che mi sono prefissato".

La Società Stretto di Messina fu costituita nel 1981 con l'obiettivo di progettare, realizzare e gestire il collegamento stabile tra Sicilia e Italia, con il Ponte sullo Stretto di Messina. A partire dal 1° ottobre 2007 Anas controlla la società con una partecipazione al capitale sociale dell'81,848%. Negli ultimi giorni di vita del governo Monti, con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 15 aprile 2013 è stata posta in liquidazione. Il capitale sociale, stimabile in oltre 383 milioni di euro, vede quote delle regioni Sicilia e Calabria e delle stesse Ferrovie dello Stato.

Vecchio progetto o nuova gara? Salvini: "Sono ateo, a me interessa realizzarlo"

"C'è un dibattito aperto sull'aggiornamento del vecchio progetto o sulla necessità di bandire una nuova gara" per il Ponte sullo Stretto di Messina: "sono assolutamente ateo e laico. A me interessa la realizzazione della nuova infrastruttura". Ad affermarlo, come riportato da Adnkronos,  è il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Matteo Salvini intervenendo a un webinar sul Ponte sullo Stretto all’Università degli Studi di Messina.

"Sono in ufficio da meno di un mese e ho tanti dossier: dalla gronda di Genova all'alta velocità Salerno - Reggio Calabria che è veloce e finanziata solo a tratti. Io conto che riportare tra i dossier del Governo il collegamento tra Sicilia e Calabria aiuti anche la ripresa o l'accelerazione dei lavori che devono essere ultimati perché il ponte abbia un senso. Se colleghi la Sicilia e la Calabria ma l'alta velocità non riguarda la Calabria e hai la statale 106 che è in perenne lavorazione e manutenzione; se hai le strade e le autostrade siciliane che versano in condizioni che conosciamo diamo addito ai benaltristi che in questi giorni si stanno esercitando prima del ponte facciamo tutto il resto. Tutto giusto ma secondo si possono fare tutte le cose, una cosa non esclude l'altra", sottolinea Salvini secondo il quale il Ponte sullo Stretto di Messina "deve essere un gioiello a livello planetario".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte, Salvini annuncia: "Al via la riattivazione della società Stretto di Messina"

MessinaToday è in caricamento