rotate-mobile
Cronaca

Fondi sottratti alla Sicilia per il Ponte, l'Ars impegna la Regione: "Occorre impugnare il bilancio"

Approvato l'ordine del giorno presentato dal deputato Calogero Leanza con cui si chiede al governo siciliano di intervenire in merito ai fondi per la realizzazione dell'infrastruttura

I fondi destinati alla Sicilia non devono essere impiegati per altre opere, comprese quelle legate al Ponte dello Stretto, senza l'interlocuzione con il governo regionale. Durante la maratona notturna per il voto sulla Finanziaria alla Regione è stato approvato anche l'ordine del giorno presentato dal deputato messinese Calogero Leanza che impegna il governo della regione ad impugnare innanzi alla Corte costituzionale il Bilancio di previsione dello Stato per l'esercizio finanziario 2024 e bilancio pluriennale per il triennio 2024-2026.

Nello specifico "nessun accordo è intervenuto tra la Regione siciliana e il Governo nazionale merito agli programmazione del Fondo di Sviluppo e Coesione per il settennio 2021/2027" si legge nell'ordine del giorno. "Questo determina la violazione del principio costituzionale di leale collaborazione tra diversi livelli di governo, ugualmente dotati di pari dignità istituzionale", si legge ancora nell'atto contro cui anche il governatore Schifani si era pronunciato prendendo le distanze dall'azione del governo centrale. 

Le risorse sottratte alla originaria destinazione ammonterebbero a circa 2,3 miliardi di curo, dei quali circa 1,3 miliardi a carico dei fondi già imputati alla
Regione siciliana con la delibera CIPESS n. 25 del 3 agosto 2023. L'ipotesi è quella di violazione dell'art.120 della Costituzione. Dopo l'accoglimento dall'Ars dell'ordine del giorno si valuterà in autonomia cosa fare se procecedere, così, ad impugnare o meno il bilancio

“Il governo della Regione Sicilia, per quanto sia dello stesso colore politico del governo nazionale non deve dimenticarsi che deve fare gli interessi della Sicilia e dei siciliani e non degli amici di coalizione - ha dichiarato a MessinaToday Calogero Leanza - Rtengo importante che si dia un segnale forte per capire da che parte stiamo. Noi difendiamo la Sicilia". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi sottratti alla Sicilia per il Ponte, l'Ars impegna la Regione: "Occorre impugnare il bilancio"

MessinaToday è in caricamento