rotate-mobile
Cronaca

Ponte, per il ministro dell'Ambiente avrà solo "impatti positivi"

Le dichiarazioni di Gilberto Pichetto Fratin sull'opera che il governo vuole iniziare a costruire nel 2024. La replica dei Verdi: "Parole scorrette"

"Sono convito che il Ponte sullo Stretto avrà solo impatti positivi". Parola di Gilberto Pichetto Fratin, ministro dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica. L'esponente di governo si è espresso così durante un incontro a Catania sulla transizione energetica in Sicilia. "Sono decisamente a favore dell'opera - ha continuato -.  Non è un ponte che cambia quali che sono i paradigmi ambientali anzi l'attraversare lo Stretto e le difficoltà che ci sono nel rapporto tra l'Isola e il Continente forse determinano maggiori emissioni che non un ponte".

Parole che non sono piaciute ad Angelo Bonelli, co-portavoce di Europa Verde e deputato di AVS che al Ponte preferisce un parco nazionale dello Stretto. “Le parole del Ministro Pichetto Fratin sul Ponte sullo Stretto rappresentano un atteggiamento scorretto, anticipando l'esito della valutazione di impatto ambientale prima ancora che venga svolta. Tale valutazione è sotto la responsabilità del dottor Massimiliano Atelli, capo di gabinetto del Ministro Abodi e presidente della commissione VIA. Un ministro della Repubblica non può comportarsi da 'Visir' del Faraone Salvini”.

“Il Ponte sullo Stretto di Messina comporterà la demolizione di centinaia di abitazioni in un'area altamente sismica. Un progetto, resuscitato dopo 12 anni, che per essere finanziato comporterà il taglio del fondo nazionale per il trasporto pubblico, privando le città italiane di investimenti essenziali per migliorare la qualità della vita e ridurre l'inquinamento atmosferico.
 Nonostante le città italiane stiano affogando tra lo smog e il congestionamento del traffico, il Ministro dell'Ambiente sembra non prestare attenzione a tali problematiche, preferendo finanziare un progetto insensato come il Ponte sullo Stretto. È inaccettabile che, in nome di questa infrastruttura, si sacrifichino risorse fondamentali per il trasporto pubblico locale, così come spiace vedere un ministro dell’ambiente comportarsi come il 'visir' di Salvini”, conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte, per il ministro dell'Ambiente avrà solo "impatti positivi"

MessinaToday è in caricamento