Martedì, 16 Luglio 2024

VIDEO | Ponte, Salvini: "Partiamo nel 2024, degli espropri se ne occuperà la Stretto di Messina"

Il vicepremier a margine del convegno sull'opera organizzato dalla Cisl. La certezza su tempi e costi: "Si parte entro e il 2024 e costerà massimo 13 miliardi". E sulle possibili infiltrazioni: "Sarà simbolo dell'antimafia"

Al convegno della Cisl “Il ponte sullo Stretto. Infrastrutture e trasporti per unire l’Italia”, l'ospite più atteso è stato il vicepremier Matteo Salvini. E' lui ad averci messo la faccia sulla realizzazione della tanto discussa opera sulla quale lo stesso esponente del governo conferma la sua linea. A partire dai tempi: "Si partirà entro l'estate del 2024 e conto di vedere il primo treno transitare entro il 2032". Poi il chiarimento sui costi: "Tutto sarà inserito nella prossima legge di bilancio, ma non costerà più di 13 miliardi".

Salvini ha risposto anche sulla questione espropri passando la patata bollente alla Stretto di Messina Spa . Non a caso, oggi a Roma è stata fissata la prima assemblea e si attendono le nomine di chi sarà responsabile. Il ministro alle Infrastrutture e Trasporti ha poi chiarito: "Il Ponte sarà un simbolo dell'antimafia, modello di sviluppo che tutto il mondo ci invidierà. Non ha senso mettere in dubbio lo sviluppo economico e l'impatto green che avrà sui due territori. Unirà l'Italia e creerà oltre 100mila posti di lavoro".

Video popolari

MessinaToday è in caricamento