rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Cronaca

Dal Ministero l'ok alla programmazione strategica dei porti dello Stretto

Il disco verde da Roma arrivato a fine dicembre. Adesso le procedure per la definizione degli obiettivi di sviluppo e dei piani regolatori degli scali gestiti dall'Authority

Lo scorso 29 dicembre  il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha approvato il Documento di programmazione strategica di sistema dei porti dello Stretto a conclusione di una articolata procedura, tra l’altro modificata nel corso del procedimento a seguito di emanazione della sentenza della Corte Costituzionale. I contenuti del DPSS, secondo le previsioni normative, definiscono gli obiettivi di sviluppo dei singoli porti ricadenti nella competenza dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto e comprendono sia i collegamenti infrastrutturali di ultimo miglio, esterni all’ambito portuale, di tipo viario e ferroviario che le aree portuali, retroportuali e di interazione porto-città.

A seguito dell’adozione dello strumento da parte del comitato di gestione avvenuta nel maggio 2023 sono stati acquisiti in conferenza dei servizi i pareri dei Comuni di Messina, Milazzo, Pace del Mela, San Filippo del Mela, Villa San Giovanni, Reggio Calabria e Montebello Jonico, che hanno espresso le loro indicazioni nelle scelte programmatiche di medio e lungo periodo per lo sviluppo dei porti del sistema. L’iter è proseguito con l’acquisizione sul documento di programmazione delle intese della Regione Siciliana e della Regione Calabria, che hanno mostrato il massimo spirito di collaborazione istituzionale.

Con l’approvazione del Documento l’Autorità di Sistema ha avviato le procedure per la redazione dei Piani Regolatori Portuali di Milazzo, Villa San Giovanni, Reggio Calabria e Saline.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Ministero l'ok alla programmazione strategica dei porti dello Stretto

MessinaToday è in caricamento