Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

Porto e piastra logistica di Tremestieri, disco verde da Roma: recuperate le risorse

L'annuncio del ministro Trasporti e Infrastrutture Matteo Salvini. In arrivo 22 milioni per la ripresa dei lavori

È stata  sbloccata l’opera per la piattaforma logistica intermodale di Tremestieri con annesso scalo portuale. Lo rende noto il ministero Infrastrutture e Trasporti. È un’opera strategica in vista della costruzione del Ponte degli Italiani - collegamento tra Calabria e Sicilia- che si mostra sempre più collettore di investimenti per lo sviluppo dell’isola e dell’intero Paese. In tempo record il Mit è riuscito a reperire le risorse per il porto Tremestieri. In poco più di due mesi, il Mit ha istituito un tavolo tecnico con Comune di Messina, Regione Siciliana e autorità Portuale che si è concluso con esito positivo. Lo sforzo finanziario fatto dal Ministero, anche attraverso l’Autorità Portuale dello Stretto, risulta significativo ed ammonta a 22 milioni di euro e nasce dalla consapevolezza dell'importanza dell'intervento per il territorio di riferimento, tenuto conto anche degli impegni assunti dal Governo in relazione alla realizzazione del collegamento stabile tra la Sicilia e la Calabria. Per il Vicepremier e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini “il Porto di Tremestieri è l’ennesima opera sbloccata, vogliamo continuare così in tutta Italia”.

Germanà (Lega): "Merito di Salvini"

“È ormai certa la notizia positiva della ripresa della costruzione del porto di Tremestieri da parte della Bruno Teodoro SPA, l'impresa che il 27 settembre ha accettato con coraggio di acquisire il ramo d'azienda della Nuova Co.Ed.Mar. Srl per completare un’opera strategica per la citta di Messina e per la Sicilia. A promuovere ancora una volta la politica del fare è stato il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini che con caparbietà e dedizione, in poco più di due mesi, ha istituito un tavolo tecnico e riunito tutti gli attori (Mit, Regione Siciliana e autorita Portuale) e ha reperito i fondi necessari (per un totale di 42 milioni di euro) in sinergia con la Regione Siciliana. Questo non è soltanto un capitolo che riguarda un'incompiuta dovuta alla burocrazia e alla vecchia politica, ma un punto di partenza importante per la nostra terra, possibile grazie all’impegno del vicepremier Salvini che crede e promuove la politica del fare, costruttiva e positiva, e che vede il Ponte come l’opera necessaria per la crescita e il riscatto del Sud. Mi sarei aspettato un ringraziamento da parte di alcuni amministratori locali che, invece, provano solo con dichiarazioni temerarie ad intestarsi benefici e meriti che non hanno”.

Così in una nota il senatore siciliano Nino Germanà, vicepresidente del Gruppo Lega e segretario in commissione Trasporti a Palazzo Madama.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto e piastra logistica di Tremestieri, disco verde da Roma: recuperate le risorse
MessinaToday è in caricamento