rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca Taormina

Poste, a Taormina nuova vita per l'ufficio posta con servizi dedicati alla pubblica amministrazione

Attività innovative negli spazi adiacenti alla sede di piazza Sant’Antonio Abate: in corso interventi per un’area dedicata a professionisti locali e forestieri che scelgono lo smart working

Sono attualmente in corso i lavori infrastrutturali a Taormina per la realizzazione di un innovativo spazio per il coworking. Saranno infatti oltre 200 i metri quadrati che ospiteranno, in piazza Sant’Antonio Abate con entrata dedicata e indipendente dall’ufficio postale, le aree di lavoro sviluppate su tre livelli, con una terrazza al primo piano da cui si godrà una spettacolare vista sull’Etna.

Saranno circa venti le postazioni di lavoro dotate di wifi, a disposizione di studenti, liberi professionisti, lavoratori da remoto e start up ma anche imprese, enti e istituzioni. Tra i servizi previsti, sarà presente inoltre una copy room, dotata di stampanti e una sala break.

È un’innovazione che migliora anche l’immagine della città – ha dichiarato il sindaco Mario Bolognari, in occasione della presentazione a Roma del Progetto Polis –perché si avvicina ai cittadini. È un intervento molto importante anche perché i costi di mantenimento di uffici e sedi, ad esempio, per i professionisti sono molto alti e avere la possibilità di un’alternativa è fondamentale. Avere un punto di riferimento sarà utile perché queste forme di lavoro a distanza sono sempre più utilizzate. E si inserisce anche in un’ottica di promozione turistica, sottolinea il primo cittadino “perché sempre di più i turisti scelgono i luoghi dove i cittadini che vi abitano stanno bene”.

L’accesso/gli accessi alle aree di coworking sarà/saranno indipendente/i dall’ufficio postale e ognuno potrà prenotare la propria postazione da remoto in assoluta autonomia.

Lo spazio di coworking di Taormina farà parte di un’ampia rete interconnessa, composta da uffici, open space e sale formazione in 250 immobili in tutta Italia, di cui 230 proprio nei piccoli centri, per un totale di 90mila metri quadri e 10mila postazioni a disposizione dei cittadini.

Poste Italiane diventerà dunque il primo operatore italiano di coworking dotato inoltre di strutture realizzate con materiali ecosostenibili e impianti ad alta efficienza energetica, contribuendo così a ridurre il proprio impatto ambientale.

Da lunedì prenderanno avvio i lavori anche per la trasformazione dell’ufficio postale che ospiterà i servizi della pubblica amministrazione. La sede, infatti è inserita nell’ambito di “Polis – Casa dei Servizi Digital”, il progetto di Poste Italiane per rendere semplice e veloce l’accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione nei comuni con meno di 15mila abitanti con l’obiettivo di favorire la coesione economica, sociale e territoriale del nostro Paese e il superamento del digital divide.

Per tutta la durata dei lavori – e fino alla riapertura della sede prevista entro metà marzo - i servizi postali e finanziari saranno garantiti presso l’Ufficio Postale Mobile collocato in Piazza Sant’Antonio Abate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste, a Taormina nuova vita per l'ufficio posta con servizi dedicati alla pubblica amministrazione

MessinaToday è in caricamento