menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza coronavirus, servono d'urgenza nuovi posti letto: le direttive di Razza agli ospedali

L'assessore regionale alla Salute nel corso del sopralluogo al Policlinico ha incontrato i direttori generali. Ecco cosa cambierà entro fine mese tra nosocomio universitario, Papardo che ha satura la Rianimazione e Cutroni Zodda. Entra in campo anche il Piemonte

Gli aumenti di contagi e ricoverati stanno aggravando la situazione nel Messinese. Servono nuovi posti letto ordinari e di Terapia intensiva per l'emergenza coronavirus. Ieri la situazione era di 90 postazioni occupate di degenza ordinaria al Policlinico (22 in rianimazione), 41 al Papardo più 12 in Rianimazione (al nosocomio di contrada Sperone la Terapia intensiva è satura) e 27 di degenza ordinaria al Cutroni Zodda di Barcellona Pozzo di Gotto che non ha a disposizione posti di Terapia intensiva. Due mesi fa, il 13 dicembre 2020, la situazione era questa: Policlinico 55 (12 in rianimazione) Papardo 28 (1 in rianimazione) Barcellona 24. Il 5 novembre 2020 la situazione era: Policlinico 41 (9 dei quali in Rianimazione) Barcellona 25 Papardo 8. Messina e la sua provincia è in piena seconda ondata di coronavirus. L'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, due giorni fa, nel corso del sopralluogo al Policlinico per verificare l'andamento dei cantieri per Pronto soccorso e Medicina d'Urgenza ha convocato i direttori generali dei presidi ospedalieri fornendo le direttive da adottare entro il mese in corso. 

Sopralluogo dell'assessore Razza al Policlinico

In attesa dell'atto ufficiale l'ospedale Piemonte dovrà mettere a disposizione otto posti di Terapia intensiva Covid perché il Papardo è saturo in Rianimazione, il Policlinico dovrà reperire altri dieci posti letto di Terapia Intensiva Covid, dieci di degenza ordinaria Covid li dovrà allestire il Papardo e anche il Cutroni Zodda, sguarnito di Rianimazione al momento, dovrà ampliare la dotazione dei posti letto ordinari. Tutto questo entro il 31 gennaio 2021, per il Policlinico la scadenza sarebbe stata anticipata al 24 gennaio. Saranno sottratti in tutti gli ospedali posti letto ad altri reparti e ovviamente anche personale impegnato se necessario. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento