menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rientri a Messina, la prefettura si prepara al picco di arrivi: così tutti i controlli

Comitato per l'ordine e la sicurezza in vista dell'esodo di Natale. Per i gestori di pubblici servizi di traghettamento ed i titolari delle linee di trasporto pubblico la situazione è sotto controllo

Vertice del Comitato Ordine e Sicurezza Pubblica, in modalità video conferenza, stamani in Prefettura per monitorare e pianificare i servizi di controllo del territorio, in vista del possibile aumento, nei prossimi giorni, dei flussi di traffico di viaggiatori in ingresso nell’Isola.

All’incontro, presieduto dal prefetto Maria Carmela Librizzi, hanno partecipato, i rappresentanti della Questura di Messina, del Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, del Comune di Messina, della Capitaneria di Porto, delle Sezioni Polfer e di Polizia Stradale della Polizia di Stato, della Caronte & Tourist S.p.a., della Blujetlines, della BluFerries – Gruppo Ferrovie dello Stato, della Sais Autolinee e di Trenitalia S.p.a.

Nell’occasione i gestori di pubblici servizi di traghettamento ed i titolari delle linee di trasporto pubblico presenti al tavolo hanno chiarito che al momento non si registrano picchi di domande nella prenotazione e, pertanto, si prevede un afflusso di utenza contenuto, rispetto al quale sono già state predisposte adeguate misure volte ad assicurare il rispetto delle prescrizioni anti-covid.

Nondimeno, è stata data ampia rassicurazione in merito al possibile potenziamento dei servizi assicurando, in caso di necessità, l’attivazione di ulteriori unità e mezzi già di pronta disponibilità.

Eventuali significativi aumenti del traffico nelle principali arterie stradali saranno affrontati dalla Polizia municipale, che già dispone di efficaci modelli organizzativi di contenimento stilati per l’esodo e il contro-esodo estivo, e adottabili all’occorrenza.

Si è preso atto, infine, dei molteplici servizi assicurati dalle forze delll'ordine, tra cui, a fianco dei controlli antimovida, che permarranno per l’intero periodo natalizio, vi sono dispositivi di vigilanza multiforze assicurati da personale delle forze dell’ordine e da aliquote dell’Esercito Italiano, in sinergia con il Corpo Forestale e l’ASP di Messina, in corrispondenza della Rada San Francesco, dell’approdo presso il Molo Norimberga, della Stazione ferroviaria marittima e del molo di Tremestieri, finalizzati a garantire il pieno rispetto del vigente quadro regolatorio di contrasto alla diffusione del virus.

Rimane fermo uno stretto raccordo tra i soggetti istituzionali coinvolti nella pianificazione e gestione delle misure di contenimento, che ben potrebbero essere rimodulate prontamente a seconda delle specifiche esigenze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

“Fiumara d’Arte”, 230 progetti per i belvedere dell’anima

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento