rotate-mobile
Cronaca Montagnareale

Il prefetto sospende il sindaco Sidoti, ai domiciliari per bancarotta e riciclaggio

Il provvedimento del prefetto Cosima Di Stani dopo l'operazione che ha coinvolto il primo cittadino di Montagnareale. Applicata la legge Severino

Rosario Sidoti è stato sospeso dal ruolo di sindaco di Montagnareale. Lo ha deciso la Prefettura a poche ore dall'operazione della guardia di finanza che ha portato all'arresto del primo cittadino con l'accusa di bancarotta fraudolenta e riciclaggio. Il prefetto Cosima Di Stani ha di fatto applicato la legge "Severino" scattata in seguito all'ordinanza di applicazione della misura cautelare stabilita dal gip al termine delle indagini. 

Palazzo del Governo ha quindi provveduto a comunicare il provvedimento di competenza con il quale si è preso atto dell’intervenuta causa di sospensione del citato Amministratore ai sensi dell’art. 11 del decreto legislativo 31 dicembre 2012 n. 235, c.d. “Legge Severino”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il prefetto sospende il sindaco Sidoti, ai domiciliari per bancarotta e riciclaggio

MessinaToday è in caricamento