rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

Processo Beta 2, definitive le condanne: Lo Castro dovrà scontare quattro anni in carcere

Con le sentenze della Cassazione si chiude il cerchio su una delle inchieste più importanti per la città di Messina

Sette condanne su otto diventano definitive. Si chiude con la sentenza della prima sezione penale della Cassazione il processo Beta, una delle inchieste più importanti per la città, scaturita dall’operazione della Dda e dei carabinieri del Ros, e dalle confessioni del pentito Biagio Grasso, che ha sancito la presenza della cellula catanese nello Stretto della famiglia mafiosa Romeo-Santapaola, fra loro legati anche da vincoli di parentela. 

Definitiva la condanna a nove anni per l'avvocato Andrea Lo Castro, a otto anni per Michele Spina e Stefano Barbera, a due anni e 8 mesi per l'ex presidente dell'Ance Carlo Borella, a 2 anni e 6 mesi per Alfonso Resciniti, a 2 anni per l'ex funzionario del comune di Messina Raffaele Cucinotta, a 1 anni e 3 mesi per Guido La Vista. Rinviata per un nuovo processo la posizione di Gaetano Lombardo, precedentemente condannato a due anni. 

Per l'avvocato Lo Castro si apriranno le porte del carcere. L'uomo, difeso dall'avvocato Nino Favazzo, dovrà ancora scontare circa quattro anni per i quali, dopo l'esecuzione della condanna, sarà richiesto l'affidamento in prova ai servizi sociali. Lo Castro secondo la descrizione dei giudici, svolgeva un ruolo chiave negli affari dell'associazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Beta 2, definitive le condanne: Lo Castro dovrà scontare quattro anni in carcere

MessinaToday è in caricamento