Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Caronte&Tourist, dichiarazione fraudolenta: la Cassazione annulla la condanna e rinvia in Appello

I dirigenti dell'azienda erano stati condannati, in primo e secondo grado, per le fatture di consulenza legale emesse dal socio Francantonio Genovese, ex deputato e sindaco

La Suprema Corte di Cassazione ha annullato con rinvio la sentenza di condanna della Corte d’Appello di Messina nei confronti degli amministratori delegati della Caronte & Tourist, società del Gruppo Franza.

I dirigenti d’azienda erano stati condannati, in primo e secondo grado, con l’accusa di dichiarazione fraudolenta per le fatture di consulenza legale emesse dal socio Francantonio Genovese, ex deputato e sindaco di Messina, per prestazioni professionali rese in favore della Caronte & Tourist.

Alberto Gullino e Giorgio Perroni, legali del gruppo Franza, hanno ottenuto con la decisione del ventidue novembre scorso l’annullamento con rinvio dinanzi alla Corte d’Appello di Reggio Calabria. 

Sempre la Suprema Corte sarà chiamata a gennaio ad esprimersi sul ricorso d'appello presentato dall'avvocato Nino Favazzo, nell'interesse di Francantonio Genovese, condannato nell'indagine su corsi d'Oro 1, mentre l'Ars, su proposta dell'assessore Roberta Lagalla ha licenziato il disegno di legge che prevede l'interazione tra aziende e assessorato per le politiche di formazione professionale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caronte&Tourist, dichiarazione fraudolenta: la Cassazione annulla la condanna e rinvia in Appello

MessinaToday è in caricamento