rotate-mobile
Cronaca

Udienza preliminare dell'operazione "Impasse". quarantasette le condanne per il traffico di droga tra Calabria e Sicilia

Il Gup Misale ha anche disposto otto assoluzioni, quasi cinquecento gli anni di carcere

Si è chiusa con quarantasette condanne e otto assoluzioni decise dal gup Misale l'udienza preliminare del procedimento "Impasse", che nel dicembre 2022 aveva  portato alla custodia cautelare nei confronti di 61 soggetti ritenuti promotori e partecipi di una strutturata organizzazione criminale dedita, alla gestione di un lucroso traffico di sostanze stupefacenti sull’asse tra la Calabria e la Sicilia che aveva come base una baracca del rione Giostra. L'operazione era stata condotta dalla direzione distrettuale antimafia e dalla guardia di finanza. 


Le condanne più alte, 20 anni, per Francesco e Giovambattista Cuscinà. Tredici anni e 4 mesi per Francesco Spadaro, 12 anni per Viviana Di Blasi, 12 anni e otto mesi per Maria Cacopardo e Bruno Gioffrè, 11 anni due mesi per Gianluca Siavash, 11 anni e 4 mesi per Saverio Maisano, 13 anni e 4 mesi per Graziano Castorino, 12 anni per Maurizio Trifirò, 11 anni e 4 mesi per Alessandro Buonasera, 10 anni per Benedetto Mesiti, 10 anni e otto mesi per Giuseppe Abate. Assolti da tutte le accuse Daniele Sulas, Pasquale Mollica, Gaetano Geraci, Umberto Suraci, Maurizio Papale, Antonino Alessandro e Giuliano Suraci. Condanna per in totale quasi 500 anni di carcere per tutti gli altri imputati. 

Nell'aprile 2023 il rito abbreviato si era concluso con le prime sei condanne e due patteggiamenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Udienza preliminare dell'operazione "Impasse". quarantasette le condanne per il traffico di droga tra Calabria e Sicilia

MessinaToday è in caricamento