Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca

Agata Rinciari morta dopo un intervento alla colecisti, rinvio a giudizio per due medici

Si è conclusa oggi l’udienza preliminare per il decesso della commercialista messinese che oggi avrebbe compiuto 70 anni. Chiamato in causa come responsabile civile, si è costituito il Policlinico

Si è conclusa oggi l’udienza preliminare davanti al giudice Monia De Francesco a carico dei due medici imputati per la morte di Agata Rinciari, commercialista messinese morta a soli 68 anni al Policlinico di Messina dopo un intervento alla colecisti.

I due medici, assistiti dagli avvocati Francesco Euticchio e Paolo Sciglitano, sono stati rinviati a giudizio per il prossimo 10 gennaio 2025.

All’udienza di oggi - giorno in cui la vittima avrebbe compito 70 anni - si è costituito, dopo essere stato chiamato in causa come responsabile civile, il Policlinico di Messina con l’avvocato David Bongiovanni.

La commercialista Agata Rinciari morta dopo un mese di ricovero, udienza preliminare per due medici indagati

La famiglia della nota e stimata professionista che si è spenta il 10 agosto 2022 è assistita dall’avvocato Pietro Luccisano. A presentare la denuncia, il fratello.

Agata Rinciari, tesoriere del Kiwanis e già vice presidente dell’Ordine dei commercialisti, è morta dopo un mese di ricovero al Policlinico a seguito di complicazioni legate a una colecistectomia. Era stata operata una prima volta il 4 luglio. Pochi giorni dopo un crescendo di dolori all’addome in pieno periodo Covid si scopre che è positiva e viene trasferita in un altro reparto, Medicina d’urgenza covid, dove si scopre che ha una infezione in stato avanzato. Poi la morte, ad agosto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agata Rinciari morta dopo un intervento alla colecisti, rinvio a giudizio per due medici
MessinaToday è in caricamento