rotate-mobile
Cronaca

Morte Lavinia Marano, tra un mese la sentenza

Stamane la nuova udienza del processo sulla donna morta al Policlinico poco dopo il parto. Il giudice ha accolto l'istanza di rinvio della difesa. Si tornerà in Aula il 20 dicembre

Slitta al prossimo 20 dicembre la sentenza sul processo relativo alla morte di Lavinia Marano, deceduta sei anni fa al Policlinico a poche ore dal parto. Dieci gli indagati tra medici e infermieri, per nove di loro la scorsa settimana l'accusa aveva chiesto due anni di reclusione. Stamane l'udienza che ha visto gli interventi del collegio difensivo. Due avvocati che assistono un'ostetrica, hanno presentato istanza di rinvio per motivi di salute e chiesto di presentare le loro arringhe in altra data. Proposta accolta dal giudice che ha quindi rimandato tutto a meno di un mese. In quella data è atteso anche il verdetto.

Lo scorso 18 novembre il pubblico ministero Anna Maria Arena ha concluso la sua requisitoria chiedendo la condanna a due anni per nove, tra medici e infermieri, indagati dalla Procura, in seguito alla denuncia presentata dai familiari della sfortunata donna. Per il decimo indagato chiesta invece l'assoluzione per non aver commesso il fatto. Lavinia Marano è deceduta il 23 settembre 2016, poche ore dopo aver messo al mondo il suo primo figlio Francesco, fatali alcune complicanze post parto.

A difendere la famiglia Marano gli avvocati Giovanni Caroè, Carola Flick, Franco e Nunzio Rosso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Lavinia Marano, tra un mese la sentenza

MessinaToday è in caricamento