Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Omicidio Musarra, chiesto l'ergastolo per Christian Ioppolo

La richiesta del pm Marco Accolla al termine dell'udienza per il femminicidio di Santa Lucia Sopra Contesse del marzo 2019. Il giovane, compagno della 29enne all'epoca dei fatti, resta l'unico indagato. Il 28 maggio attesa la sentenza

Ergastolo per Christian Ioppolo, il presunto assassino di Alessandra Musarra, uccisa nella sua casa di Santa Lucia Sopra Contesse la notte del 7 marzo 2019. Questa la richiesta con cui il pm Marco Accolla ha concluso il suo intervento nella lunga udienza celebrata questa mattina in corte d'assise e durata più di tre ore. A Ioppolo, compagno della ragazza all'epoca dei fatti e unico indagato, l'accusa ha contestato diverse aggravanti tra cui quel messaggio che a poche ore dalla tragedia avrebbe inviato dal cellullare di Alessandra ad un'altra persona. Un tentativo, secondo gli investigatori, per depistare le indagini. Il pm ha poi riferito della lite tra i due ricondotta alla stessa notte dell'omicidio. Un altro elemento su cui l'accusa si è basata sono le telecamere di videosorveglianza di via Campolino che hanno ripreso il solo Ioppolo nei pressi dell'abitazione della 29enne.

Secondo il perito Alessandra Musarra è morta soffocata

L'avvocato Alessandro Billè, difensore di Ioppolo, avrà poco più di un mese per preparare l'arringa finale. Probabile un'analisi accurata di tutti gli elementi e le perizie redatte nel lungo iter istruttorio. La prossima udienza sarà celebrata il 28 maggio, giorno in cui potrebbe esserci la sentenza finale di primo grado. 
Ad assistere i familiari della vittima e le associazioni che si sono costituite, gli avvocati Oleg Traclò, Cettina La Torre a Maria Gianquinto, Antonio Centorrino e Rosaria Chillè.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Musarra, chiesto l'ergastolo per Christian Ioppolo

MessinaToday è in caricamento