rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Processo per gli incentivi al Consorzio autostrade, assoluzioni e tre condanne esemplari per Tekno2

Le pene severe per Letterio Frisone, Gaspare Sceusa e Carmelo Cigno finiti nell'inchiesta insieme a una cinquantina di dipendenti a cui erano contestati a vario titolo i reati di peculato e falso ideologico. Assolto anche Antonio Gazzara, all’epoca commissario del Cas

Tutti assolti tranne tre ma con pene esemplari. Si smontano nel processo di primo grado le accuse ai dipendenti del Consorzio autostrade siciliane coinvolte nel processo Tekno 2 ma restano salde le accuse a quelli che sono stati considerati i responsabili della ripartizione e autoassegnazione degli incentivi progettuali del Cas.

Il tribunale di Messina, prima sezione penale, composto dal presidente Letteria Silipigni, e i giudici Concetta Maccarrone e  Giovanni Albanese, ha condannato i dirigenti del Cas Gaspare Sceusa a sei anni e cinque giorni di reclusione, Letterio Frisone a quattro anni, 4 mesi e 15 giorni di reclusione e Carmelo Cigno alla pena di 5 anni e 25 giorni di reclusione. Per tutti e tre anche l’interdizione perpetua dai pubblici uffici. Solo Gaspare Sceusa è ancora in servizio mentre gli altri due sono già in quiescenza da anni.

Una cinquantina i dipendenti, tra amministratori, dirigenti e responsabili dell’ente di contrada Scoppo finiti sotto processo, a cui erano contestati a vario titolo i reati di peculato e falso ideologico.

Assolti anche Antonio Gazzara, all’epoca commissario del Consorzio.

Già la Corte dei Conti si era attivata chiedendo a Gaspare Sceusa e Letterio Frisone la restituzione di un milione e 115 mila euro. 

L’inchiesta, partita da una indagine della Dia di Messina, si era conclusa nel 2017 e faceva riferimento a fatti accaduti tra il 2012 ed il 2013. Impegnati nella difesa, tra gli altri, gli avvocati Tommaso Autru Ryolo, Nino Favazzo, Adriana La Manna, Giovanni Mannuccia, Carmelo Scillia e Giovanni Calamoneri.

Ecco tutti gli imputati assolti

Carmelo Indaimo, Antonio Lanteri, Antonio Liddino, Stefano Magnisi, Corrado Magro, Angelo Puccia, Alfonso Edoardo Schepisi, Anna Sidoti, Antonino Spitaleri, Giovanni Arnao, Baldassarre Arrigo, Agostino Bernava, Francesca Bongiorno, Amedeo Branca, Orazia Campanino, Mariano Calderone, Antonino Cannatella, Anna Marina Carbone, Lucia Cicero, Baldassarre Ciraolo, Costantino Crisafulli, Paolo Currò, Santo D’Amico, Antonino D’Arrigo, Amedeo Finocchiaro, Nino Gazzara, Giovanni Giaimo, Francesco Giardina, Giacomo Giordano, Vincenzio Irrera, Antonino La Corte, Giovanni Nicola Lania, Giuseppe Lanzafame, Maria Lo Nostro, Mario Lo Turco, Ernesto Maddocco, Antonino Mamazza, Serafina Martorana, Clorinda Mifa, Alberto Offerente, Domenico Perone, Carmelo Pintaudi, Giuseppe Potenzone, Giuseppe Rotondo, Filadelfio Scorza, Angelo Sottile, Pietro Antonino Urso, Giovanni Uscenti, Barbara Vinci, Walter Zampogna, Salvatore Zumbino, Paolo Rinauro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo per gli incentivi al Consorzio autostrade, assoluzioni e tre condanne esemplari per Tekno2

MessinaToday è in caricamento