rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Operazione antidroga Tunnel, assolto in appello Salvatore Micari

Era stato condannato a dieci anni in primo grado. Restano le pesanti pene di primo grado per Maggio e Restuccia

Due condanne e una assoluzione. Cambia in appello il quadro del processo scaturito dall’operazione antidroga Tunnel.

I giudici hanno assolto da tutte le accuse Salvatore Micari, restano le condanne per Francesco Maggio e Cristian Restuccia.

I tre in primo grado erano stati condannati a pene pesanti: Francesco Maggio a 14 anni e 6 mesi di reclusione, a  Salvatore Micari, invece, 10 anni e mezzo, a Cristian Restuccia 11 anni e interdetti in perpetuo dai pubblici uffici .

Gli imputati di questa tranche del procedimento penale, che vede alla sbarra quanti hanno optato per il rito ordinario, sono assistiti dagli avvocati Alessandro Billè e Salvatore Silvestro.

L’operazione Tunnel prese il nome dal ritrovamento da parte della Squadra mobile di un carico di droga dai Balcani al quartiere Mangialupi custodito all’interno del tunnel ferroviario dismesso “Spadalara”, a Bisconte, nel 2017. 

Poi furono portati alla luce altri carichi marijuana, trasportati in auto da corrieri. L’inchiesta fu coordinata dai sostituti della Dda Maria Pellegrino, Liliana Todaro e Fabrizio Monaco e si concluse con gli aresti a luglio 2019 e il sequestro dei beni mobili, immobili e delle utilità economiche riconducibili all’Asd “Pool Planet”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione antidroga Tunnel, assolto in appello Salvatore Micari

MessinaToday è in caricamento