rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca

Tangenti ai vigili urbani, due imputati hanno il Covid: slitta il processo

Secondo l'accusa gestivano in modo illecito il servizio della messa in sicurezza della viabilità. L'inchiesta nata dopo le rivelazioni di una fonte confidenziale ai carabinieri sul monopolio nelle attività di ripristino strade

Slitta al 19 maggio il processo  per gli undici indagati dell'inchiesta sulla cosiddetta cricca delle strade. Due degli imputati hanno contratto il Covid ed il giudice ha disposto così un rinvio. Il processo coinvolge oltre l'ex comandante della polizia metropolitana Antonio Triolo anche l'ex comandante dei vigili urbani di Letojanni Alessandro Molteni, l'ispettore Santo Triglia, la figlia di di Molteni, Elisa, la moglie di Triglia, Gaetana Cardile, l'imprenditore Antonino Navarria, amministratore della "Sos strade srl", e Andrea Lo Conti, titolare della "La car", ditta satellite della "Sos strade". 

La tesi accusatoria è che i pubblici ufficiali, "compiendo anche atti contrari al loro ufficio", si adoperassero per affidare in modo diretto alla 'S.o.s. Strade' i lavori di pulizia della carreggiata, consentendogli di avere il sostanziale monopolio nel servizio di rispristino stradale e di bonifica sul territorio di Letojanni. 

Il caso è esploso a dicembre scorso quando i carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip Maria Militello del Tribunale di Messina, su richiesta della Procura, nei confronti di sette persone per i quali sono emersi gravi indizi di colpevolezza per reati – a vario titolo – di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di reati contro la pubblica amministrazione, contro la fede pubblica e contro il patrimonio. 

A dare il via alle indagini una segnalazione “confidenziale”, su un giro di corruzione nella polizia metropolitana e nella Municipale di Letojanni da parte di un dipendente pubblico, che ha raccontato tutto agli inquirenti. 
L'inchiesta aveva portato alla luce che in caso di incidenti con danni alla carreggiata o sversamento di liquidi, il servizio di pulizia e ripristino delle strade del Comune di Letojanni veniva affidato sistematicamente, anche in assenza di una gara o di una convenzione, alla "S.o.s. Strade".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tangenti ai vigili urbani, due imputati hanno il Covid: slitta il processo

MessinaToday è in caricamento