Camera di Commercio e sfide ambientali, ecco le professioni del futuro

La manifestazione dedicata agli studenti è stata organizzata insieme con gli Istituti “Torricelli” di Sant’Agata Militello e “Caio Duilio"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

Nell’ambito del progetto di Unioncamere Sicilia “Orientamento, domanda-offerta di lavoro”, la Camera di commercio ha organizzato l’evento “Le professioni sostenibili del futuro”, un Pcto (Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento) in remoto, in collaborazione con l’Anpal e in sinergia con gli Istituti “Torricelli” di Sant’Agata Militello e “Caio Duilio”, finalizzato a orientare gli studenti verso le professioni del mercato del lavoro coerenti con il profilo dell’indirizzo scolastico in uscita. 

«Trasformare le sfide ambientali in opportunità – afferma il presidente della Camera di commercio, Ivo Blandina – è questa la strada da seguire. Contenere le emissioni e assicurare un futuro alla comunità globale è essenziale. Bisogna che cambi l’atteggiamento nei confronti del nuovo, che non è solo tecnologia, comunicazione, elettronica e informatizzazione. E’, soprattutto, la possibilità per le aziende del nostro territorio di riposizionarsi, in maniera competitiva, sul mercato. L’Ente camerale sta accompagnando diverse iniziative in tal senso. Cerchiamo di costruire una filiera dell’innovazione intorno alla sostenibilità economica in tutti i settori produttivi e in tutti gli ambiti della provincia. Un’economia più sostenibile e a misura d’uomo, nella quale gli imprenditori di oggi e i giovani, imprenditori del domani, potranno cogliere le opportunità che il nostro territorio è in grado di offrire». 

All’evento sono intervenuti, inoltre, la segretaria generale della Camera di commercio, Paola Sabella; i funzionari di Anpal servizi, Carmelina Maimone e Maria Teresa De Maggio; i dirigenti scolastici del “Torricelli”, Fabio Guarna”, e del “Caio Duilio”, Maria Schirò; il prof. Carmelo Colombo del “Torricelli”; il presidente dell’Ente Parco dei Nebrodi, Domenico Barbuzza; il funzionario camerale, Agata Denaro.

«Orientare i giovani nelle scelte del loro futuro lavorativo è fondamentale – dichiara Paola Sabella – e, in quest’ottica, la Camera di commercio funge proprio da collante tra il mondo del lavoro e il mondo della scuola. Analizzare il fabbisogno professionale delle imprese e, così, adeguare l’offerta degli istituti scolastici al fabbisogno produttivo richiesto, è essenziale». 

Agata Denaro ha, poi, ricordato alcune delle iniziative portate avanti dall’Ente camerale negli ultimi mesi, il progetto “Penso Positivo” e la “Camera dei Talenti”, complimentandosi con l’Istituto tecnico industriale “Torricelli” di Sant’Agata Militello per aver conseguito il primo posto, nella categoria istituti tecnici, alla III edizione del “Premio Storie di Alternanza” con il progetto “Il cantiere nautico a scuola”.

Torna su
MessinaToday è in caricamento