menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della premiazione con i bimbi della Boer

Un momento della premiazione con i bimbi della Boer

“Teniamoci per mano, il biondo e il castano”, le poesie dei bimbi nella Giornata dell'Infanzia: così la premiazione a Palazzo Zanca

Gli alunni delle scuole di città e provincia alla cerimonia nell'ambito del programma Unicef-Miur “Go Blue, un mondo dipinto di blu”

“Teniamoci per mano, il biondo e il castano .... Vorrei che d'ora in poi nessuno stesse male e che nessun bambino morisse di fame”. E' la poesia scritta dai bimbi della scuola primaria Boer di Messina che farà parte del calendario Unicef. Uno degli elaborati che ha partecipato al progetto “Go Blue – un mondo dipinto di blu”, nell’ambito del programma Unicef-Miur: “Scuola amica delle bambine, dei bambini e dei ragazzi”.

Oggi la cerimonia a Palazzo Zanca occasione del trentennale della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenz , con decine di bimbi delle scuole di Messina e provincia rigorosamente vestiti di blu, orgogliosi delle loro poesie che andranno a far parte del calendario.

Alla manifestazione, organizzata dal comitato provinciale di Messina per l’Unicef presieduto da Angela Rizzo Faranda e patrocinata dal Comune, hanno preso parte anche l’assessore alla Pubblica Istruzione Roberto Vincenzo Trimarchi, il pediatra Danilo Perri di “Libera Scelta” e Agata Tringali referente per il Miur del programma “Scuola amica dei bambini, delle bambine e dei ragazzi. 

Ma soprattutto c'erano loro, i bambini che con i loro elaborati hanno argomentato sul diritto alla vita, all’istruzione, alla parità di genere, alla famiglia, ad avere un nome, ad essere curato e nutrito ed hanno inneggiato alla pace e alla felicità.

“Gli istituti scolastici – ha evidenziato l’assessore Trimarchi – rivestono un ruolo importante per la realizzazione di ampi momenti di eterogeneità che permettono ai ragazzi di socializzare, conoscersi, comunicare e mettersi in relazione. Iniziative come questa sono indispensabili per diffondere la cultura rivolta agli adolescenti condivisa e rispettata dagli adulti per favorirne il benessere ed offrire quanto di meglio si può per aiutarli a crescere e svilupparsi in modo sano. L’Amministrazione comunale ha collaborato all’iniziativa Unicef predisponendo un servizio di trasporto degli alunni a cura della Messina Social City. Queste attività ribadiscono l’importanza della sinergia tra le varie istituzioni presenti nel territorio al fine di garantire una piena realizzazione dei diritti dei giovani con l’obiettivo di migliorarne il contesto sociale in cui vivono anche attraverso la riqualificazione degli spazi a verde cittadini, utili ad implementare una migliore aggregazione sociale”.

Per la partecipazione al progetto è stato richiesto ai bambini delle scuole dell’Infanzia, un elaborato iconico che descrivesse uno dei diritti sanciti dalla Convenzione e agli alunni e studenti degli altri ordini di scuola, un componimento poetico inedito che trattasse, a scelta, uno o più articoli fra i 54 della Convenzione. Per l’esamina degli elaborati è stata istituita una commissione giudicatrice formata da Graziella Arena presidente dell’associazione “Onlus Persona Sempre”, Giusi Quartarone presidente dell’associazione “Le mamme di Peter Pan” e Maria Rizzo Trischitta, volontaria del Comitato Unicef di Messina. Gli elaborati vincitori sono stati inseriti nel calendario Unicef 2020, stampato dal Comitato di Messina, grazie al generoso contributo di un donatore messinese. Alle scuole premiate sono stati consegnati menzioni speciali e primi premi per ogni ordine di scuola.

Le scuole premiate sono gli istituti comprensivi T. Aversa Mistretta, dirigente scolastico Maria Grazia Antinoro e referente Sara Carlozzo; Novara di Sicilia, dirigente scolastico Vittoria D’Amore e referente Giacoma Cisafulli; Capuana di Barcellona P. G., dirigente scolastico Carmela Pino e referente Maria Maiorana; Balotta di Barcellona P. G., dirigente scolastico Luigi Genovese e referente Giusi Bellinvia; Taormina, dirigente scolastico Carla Santoro e referente Elsa Muscolino; Mazzini Gallo, dirigente scolastico Maria Ausilia Di Benedetto e referente Angela Caffo; Villafranca Tirrena, dirigente scolastico Elide Lemmo e referente Anna Romeo; G. Catalfamo di Messina, dirigente scolastico Angelo Cavallaro e referente Gaetana Delia; Santa Margherita di Messina, dirigente scolastico Fulvia Ferlito e referente Rosaria Coglitore; N. 3 L. Radice di Patti, dirigente scolastico Francesca Buta e referente Giuseppina Caffarelli; Gravitelli – Paino di Messina, dirigente scolastico Domizia Arrigo e referente Barbara Inferrera; Manzoni-Dina e Clarenza di Me, dirigente scolastico Concetta Quattrocchi e referente Enza Raso; Boer Verona Trento di Messina, dirigente scolastico Santo Longo e referente Antonella Prestamburgo; Albino Luciani, dirigente scolastico Grazia Patanè e referente Milena Crosca; Liceo Scientifico Caminiti-Trimarchi di S. Teresa di Riva, dirigente scolastico Carmela Lipari e referente Enza Famulari; e direzione didattica S. Teresa di Riva, dirigente scolastico Maria Grazia D’Amico e referente Rosa Anna Paolini.

La Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza è il testo giuridicamente vincolante che riconosce tutti i bambini e le bambine, gli e le adolescenti del mondo, come titolari di diritti civili, sociali, politici, culturali ed economici. Approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989, e ratificata dall’Italia il 27 maggio 1991 con la legge n. 176, è il trattato in materia di diritti umani con il più alto numero di ratifiche, oggi sono 196 gli Stati del mondo che si sono impegnati nel rispetto dei diritti in esso sanciti. I bambini, gli alunni e gli studenti, con i loro elaborati, hanno argomentato sul diritto alla vita, all’istruzione, alla parità di genere, alla famiglia, ad avere un nome, ad essere curato e nutrito ed hanno inneggiato alla pace e alla felicità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento