rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Patti

Avvocato in sciopero della fame contro l'obbligo di green pass per i lavoratori over 50

La protesta del legale Lucio Fonti che da due giorni ha smesso di alimentarsi. Ieri il sit-in davanti al tribunale di Patti. "Procederò ad oltranza fin quando la salute me lo consente"

Da ormai 48 ore l'avvocato Lucio Fonti ha smesso di alimentarsi se non tramite liquidi per protestare contro il green pass. Questa la singolare scelta del legale in servizio a Patti che punta il dito contro l'obbligo per i lavoratori over 50 di possedere il certificato verde. Lo sciopero della fame è iniziato la notte del 14 febbraio, a poche ore dall'entrata in vigore del nuovo provvedimento del governo. Ieri, invece, il sit-in davanti la Procura della cittadina tirrenica con un cartello di protesta.

"Continuerò ad oltranza fin quando la salute me lo consente - ha detto Fonti - sono costantemente monitorato da un medico e non intendo fare un passo indietro al cospetto di un vero e proprio ricatto dello Stato. La verità è che l'Italia ha istituito la pena di morte i lavoratori senza green pass, bombardando la Costituzione che fonda la nostra Repubblica sul lavoro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvocato in sciopero della fame contro l'obbligo di green pass per i lavoratori over 50

MessinaToday è in caricamento