rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca

Caro bollette, i commercianti messinesi pronti a "marciare"

Sarà nutrita la partecipazione alla manifestazione in programma a Palermo il prossimo mese

C'è chi ha chiuso, chi è in procinto di farlo. La situazione dei commercianti messinesi è drammatica a causa dell'aumento del costo delle bollette e delle inflazioni, una mazzata dopo la crisi causata dal Covid. Ed è tempo di proteste: il 7 novembre a Palermo ci sarà una vera e propria marcia a cui parteciperanno anche tanti esercenti peloritani. Al loro fianco sindacati, associazioni di categorie e addetti ai lavori che rivendicano l'intervento del governo. In prima linea anche Confcommercio. "Siamo in sofferenza – spiega il presidente Carmelo Picciotto – abbiamo bisogno di ossigeno. La provincia di Messina – conclude Picciotto darà il suo contributo con l’organizzazione di alcuni pulmann che parteciperanno alla manifestazione di Palermo e una serrata sul territorio della città. ovviamente valuteremo nei prossimi giorni le modalità e i tempi della protesta".

Lo stesso Picciotto assicura poi massimo impegno in vista degli eventi dedicati al prossimo natale, a riguardo è aperto il dialogo con l'amministrazione comunale. “Anche quest’anno - prosegue Picciotto – la Confcommercio è pronta a dare il proprio contributo per “illuminare” il Natale Messinese. Stiamo studiando una serie di iniziative, dai mercatini di Natale alla promozione delle attività e dei pubblici esercizi del centro storico, per far sì di convogliare sulla città flussi provenienti anche dalla provincia e dalle province limitrofe. Messina deve tornare al centro del tessuto produttivo siciliano. Per farlo ben venga ogni tipo di iniziativa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro bollette, i commercianti messinesi pronti a "marciare"

MessinaToday è in caricamento