Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Teatro Vittorio Emanuele fuori da Taoarte, Siad-Cisal: “Inaccettabile, si dimettano Miloro e Scoglio”

Clara Crocè chiede ai vertici del teatro di spiegare cosa sta accadendo: “Collegare questa esclusione alla vicenda Taoarte è strumentale e fa perdere di vista il vero nocciolo della questione”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

“L’estromissione del Teatro Vittorio Emanuele II di Messina e della sua orchestra dal programma degli spettacoli del Teatro Antico di Taormina è inaccettabile, per questo chiediamo che i vertici  del Vittorio Emanuele II spieghino alla città e ai lavoratori cosa sta succedendo. E’ ormai arrivato il momento che il presidente Orazio Miloro si dimetta, insieme all’intero Cda e al Sovrintendente Gianfranco Scoglio”.

Lo dice Clara Crocè del sindacato Siad-Cisal, che prosegue: “Collegare questa esclusione alla vicenda Taoarte è strumentale e fa perdere di vista il vero nocciolo della questione, serve invece un autorevole intervento del Governo regionale e dell’assessore al Turismo Manlio Messina per evitare scelte che rischiano di compromettere il futuro del Teatro”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro Vittorio Emanuele fuori da Taoarte, Siad-Cisal: “Inaccettabile, si dimettano Miloro e Scoglio”

MessinaToday è in caricamento