Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Si fa rete per i diritti dell'infanzia, siglato l'accordo per la tutela dei minori

Il protocollo di intesa tra il Garante, Servizi sociali, Procura e Tribunale dei minori. Costantino: “Da oggi le famiglie e i bambini avranno tempi certi. A partire dagli affidamenti”

“Un protocollo d’intesa di cui Messina può essere orgogliosa che nasce dall’esigenza di creare uno strumento operativo tra le Istituzioni che lavorano a favore dei minori affinché possano lavorare attraverso procedure condivise”.

E' stato soglato oggi a Palazzo Zanca, fra Tribunale dei Minori, Procura della Repubblica per i minorenni, Servizio Sociale e Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza del Comune di Messina. L'obiettivo è migliorare il pubblico servizio reso dagli uffici firmatari favorendo uno scambio rapido ed efficace di notizie, informazioni, atti e provvedimenti, al fine di rendere più adeguate e prevedibili le tempistiche d’invio, omogenee e strutturate le relazioni d’inchiesta socio–ambientale.

Subito dopo la mia nomina sono stato investito dal Procuratore della Repubblica per i minorenni di Messina, Andrea Pagano, a cui va la mia stima e riconoscenza, affinché potessi coordinare il tavolo di lavoro che ha portato alla sottoscrizione di questo strumento - spieha il garante Fabio Costantino - Abbiamo lavorato tanti mesi per costruire uno strumento pensato esclusivamente per tutelare gli interessi dei minori che attendono provvedimenti a loro tutela da parte dell’Autorità Giudiziaria. Da oggi, i bambini e le famiglie - continua Costantino -  avranno tempi certi, tre mesi, per avere una relazione, quattro mesi per la relazione sociale per l’idoneità all’adozione. Nel protocollo è previsto che un nuovo stimolo per far ripartire istituto dell’affidamento familiare attraverso una riorganizzazione generale del Centro affidi che da oggi si dovrà interfacciare con l’autorità giudiziaria secondo modalità specifiche. Tutti gli attori del protocollo si apriranno al territorio con attività rivolte alla dispersione/elusione scolastica e alla prevenzione del disagio giovanile.”.

Presenti alla firma, il sindaco Cateno De Luca e l’assessore alle Politiche Sociali Alessandra Calafiore. “Questo protocollo – ha dichiarato il sindaco - è fondamentale perché ci consente di intervenire qualora sia necessario, mi auguro di no, sotto il profilo disciplinare e della responsabilità, così si dispone di un quadro comportamentale da applicare sotto il profilo del rapporto di lavoro. Firmato il protocollo, è importante adesso che i lavoratori del settore ne siano portati a conoscenza”.

“Con la firma di questo documento – ha evidenziato l’assessore Calafiore – tendiamo a rendere più veloce la comunicazione tra gli uffici che purtroppo molto spesso ha subìto ritardi. Con il protocollo si intende velocizzare il lavoro e soprattutto la Procura si è molto impegnata a velocizzare lo scambio di informazioni fondamentali per le assistenti sociali. È stato un iter portato avanti da diversi mesi attraverso vari incontri con il Procuratore, il Presidente del Tribunale dei Minori e con le assistenti sociali del nostro Dipartimento. Sostanzialmente è un lavoro di sinergia e di cooperazione e questi Enti importanti, che trattano problematiche relative a soggetti minori, devono collaborare per rendere più operative le misure ed offrire i servizi minori. Oggi si sottoscrive questo protocollo in modo da portare avanti buone prassi per facilitare le attività di chi tutti i giorni opera nel settore”.

Alla sottoscrizione, oltre il Garante dell'Infanzia, per il Tribunale per i Minorenni Marcello D’Amico, il dirigente il Dipartimento Politiche Sociali Salvatore De Francesco e il procuratore della Repubblica per i minorenni Andrea Pagano “vera anima di questo protocollo - spiega ancora il Garante dell'Infanzia c -  il lavoro è nato dal un suo impulso ed è proseguito anche nei momenti di difficoltà grazie al suo autorevole e costante supporto. Non è mancata qualche polemica o resistenza frutto di una non completa conoscenza del percorso che si era avviato ma abbiamo fatto squadra, siamo rimasti uniti facendoci forti della convenzione per i diritti del fanciullo, che ha ispirato questo protocollo, che tra i suoi principi fondamentali ha l’interesse superiore del minore. I bambini hanno diritto ad essere tutelati sempre ed in ogni condizione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si fa rete per i diritti dell'infanzia, siglato l'accordo per la tutela dei minori

MessinaToday è in caricamento