Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Raccolta alimentare, l’appello FedelAmbiente e Gli Invisibili Onlus: “Chiediamo ai direttori dei supermercati di collaborare”

“Covid non ferma il cuore” lo slogan del progetto solidale. Una volontaria: "Siamo pronti, abbiamo le autorizzazioni però manca l'ok dei supermercati"

Foto repertorio

Pensionati, lavoratori alla giornata,ambulanti, negozianti, artigiani e tutte quelle categorie che a causa  dell’emergenza Coronavirus sono a casa senza stipendio e soprattutto senza soldi per fare la spesa. In loro aiuto, accanto alle numerose associazioni  messinesi scese in campo in nome della solidarietà, anche  Gli Invisibili Onlus & FedelAmbiente-Sezione di Messina, insieme per un unico progetto, perché il “Covid non ferma il cuore”. E’ tutto pronto per dare il via alla staffetta solidale per la raccolta alimentare per i più bisognosi, peccato però che sia tutto bloccato perché manca l'ok dei supermercati in cui farla partire concretamente.

“Noi chiediamo ai direttori dei supermercati di collaborare per avviare questa nostra iniziativa, perché aiutare in questo momento è fondamentale.  Siamo in regola anche per quanto riguarda l’aspetto burocratico, come enti abbiamo inviato le autorizzazioni a numerosi supermercati tra cui  Lidl, Md e Despar ma nonostante i solleciti non abbiamo ricevuto risposta ”, a lanciare l’appello Jessica Scimone volontaria e segretaria dell'Organizzazione di volontariato FedelAmbiente. 

Il progetto solidale autorizzato dall’assessore Calafiore, una volta avviato  dovrebbe essere così organizzato:  nei supermercati ci sarà un volontario FedelAmbiente  e un carrello vuoto dove ognuno potrà donare qualsiasi bene di prima necessità acquistato all’interno degli stessi. Una volta raccolti i prodotti, un volontario de Gli Invisibili  li trasferirà nella sede Benefit, in cui è già stata adibita una stanza sanificata con due volontari  incaricati alla raccolta cui seguirà lo smistamento.

“Vorremmo fare partire l’iniziativa da lunedì, dobbiamo ridurre i tempi- continua la volontaria- perché abbiamo troppe richieste soprattutto da famiglie con bambini piccoli. Daremo la priorità ad anziani, bambini,  disabili e a chi  si trova in autoisolamento,  non potendo accontentare tutti a malincuore”. Una volta partito il progetto non resta che confidare nella generosità dei messinesi: “Chiunque può dare il suo contributo anche una piccola donazione può fare la differenza, noi siamo pronti siamo solo rimasti bloccati e attendiamo di partire".

FedelAmbiente, nata da soli tre mesi si è resa disponibile anche a dare il suo supporto  per il call center attivato dalla Protezione civile  e per le consegne a domicilo. L’Ente è attivo non solo nei servizi sociali ma anche per quanto riguarda randagismo,fauna, flora e beni culturali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta alimentare, l’appello FedelAmbiente e Gli Invisibili Onlus: “Chiediamo ai direttori dei supermercati di collaborare”

MessinaToday è in caricamento