Cronaca

Raccolta differenziata, pressing sugli amministratori di condominio

Invito dell'assessorato Ambiente a dare seguito all'ordinanza per la consegna delle attrezzature necessarie al ritiro dei rifiuti nelle utenze condominiali

Sono giornate intense per gli amministratori di condominio che devono gestire la novità della raccolta dei rifiuti porta a porta. A ricordare loro che è tempo stringe e che presto entrerà nel vivo la procedura che, almeno in una parte della città, prevede un cambiamento nel servizio di raccolta rifiuti, l’assessorato all’Ambiente e Rifiuti invita tutti gli amministratori di condominio, che non abbiano ancora provveduto, a dare attuazione a quanto disposto con l’ordinanza sindacale dello scorso 23 aprile.  Entro cinque giorni da questo avviso dovranno dare seguito al provvedimento.

 Alla scadenza del termine la Polizia Municipale procederà alla contestazione della violazione nei confronti dei trasgressori ai quali non potranno essere consegnate le attrezzature necessarie per avviare il servizio di raccolta differenziata per le utenze condominiali. L’ordinanza dispone che tutti gli amministratori dei condomini che operano nel territorio comunale sono tenuti a “comunicare al Comune di Messina – dipartimento entrate tributarie, i dati dell’anagrafe condominiale; ad apporre  nell’ area condominiale comodamente visibile anche dall’esterno, una targa recante l’indicazione del nome e cognome dell’amministratore del condominio, l’indirizzo delle sede o ufficio dove vengono svolte le attività di amministratore ed i numeri di telefono e fax di riferimento, curando di inserire anche un recapito telefonico di pronta reperibilità dell’amministratore per i casi d’urgenza”. Il servizio di distribuzione dei kit  e cioè dei carrellati e sottolavelli, è stato affidato alla Inpost srl.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata, pressing sugli amministratori di condominio

MessinaToday è in caricamento