Lunedì, 18 Ottobre 2021

Raccolta rifiuti nella zona balneare in pieno giorno, Gioveni: “Pericolosa anche per la salute”

Il consigliere comunale ha immortalato con foto e video i disagi sulla riviera nord e chiede a Messinaservizi una nuova organizzazione per motivi di sicurezza

"Possibile che in questo periodo non si abbia il buon senso di organizzare diversamente il servizio di raccolta dei rifiuti in alcune zone "rosse" della città?  Possibile che MessinaServizi non prenda atto degli enormi disagi e dei potenziali pericoli che si creano giornalmente di mattina in via Consolare Pompea a causa del più che mai inopportuno svuotamento dei cassonetti RSU?"

Se lo chiede il consigliere comunale Libero Gioveni che ha immortalato con foto e video un autocompattatore durante il suo servizio di raccolta dei rifiuti intorno alle ore 12,30 sulla litoranea nord. “Accade così tutti i giorni - spiega Gioveni che ha mandato la documentazione all'attenzione dell'amministrazione e di Messinaservizi - intralciando in modo chiaro la circolazione in un'ora di punta costringendo gli automobilisti a circolare a senso unico alternato con evidenti pericoli anche rispetto alle precarie condizioni igienico-sanitarie per gli inevitabili odori nauseabondi provocati dal servizio di raccolta, in una zona particolarmente frequentata da bagnanti”. 

"Non credo occorra poi tanto - prosegue - per capire che in piena estate e in determinate ore della giornata simili servizi, senz'altro necessari, debbano essere svolti di notte o al massimo alle primissime ore dell'alba". 

Gioveni, ricorda rimarcare anche la necessità di non far transitare i mezzi pesanti (e non soltanto gli autocompattatori) in quella zona e confida “nel buon senso dei vertici di MessinaServizi affinché si organizzi diversamente e in orari consoni il servizio di raccolta dei rifiuti in tutto il tratto della litoranea”. 

Riffiuti-2

Sullo stesso argomento

Video popolari

Raccolta rifiuti nella zona balneare in pieno giorno, Gioveni: “Pericolosa anche per la salute”

MessinaToday è in caricamento