Real Cittadella, dopo gli sgomberi tocca alla bonifica

Il sopralluogo della commissione Urbanistica nell'area simbolo della ripartenza della città. Rimossi i rifiuti e spostati altrove gli occupanti abusivi. Ma il sito resta inquinato

La Real Cittadella è ormai quasi priva di rifiuti e non è più un dormitorio di abusivi e disperati. Ma la strada per restituire alla città l'area che si affaccia sullo Stretto è ancora lunga. Questa mattina i componenti della commissione consiliare Urbanistica hanno effettuato un sopralluogo insieme al presidente dell'Autorità di sistema portuale dello Stretto Mario Paolo Mega, al segretario generale dell'ente Ettore Gentile e all'assessore alle Politiche del Mare Dafne Musolino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Terminate le operazioni di pulizia e sgombero, con conseguente copertura degli ingressi del monumento, tocca adesso programmare le delicate operazioni di bonifica. L'area risulta inquinata e per prima cosa va completato il piano di caratterizzazione, successivamente si potrà procedere alle indagini del sottosuolo. L'obiettivo è trasformare la zona realizzando parchi urbani e attività sociali, così come previstonel Piano Regolatore portuale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

  • Nuovo ricovero per coronavirus al Policlinico, una cinquantenne in arrivo da Patti: due impiegati in isolamento

  • Omicidio o suicidio a Capo d'Orlando? Muore 48enne messinese con un coltello in corpo: vana la corsa in ospedale

  • Roccalumera piange Angelica, sconfitta dal tumore a soli 18 anni

  • Coronavirus, 98 i nuovi positivi in Sicilia (9 a Messina e provincia): a Patti una classe in isolamento

  • Caio Duilio, la dirigente rifiuta le aule: “Non permetterò che scelte miopi decretino la fine del Nautico”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento