Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Nizza di Sicilia

Mozione per chi ha perso il reddito di cittadinanza: "L'iniziativa a Nizza da replicare in tutti i comuni"

Il consigliere del M5Stelle Domenico Santisi propone misure concrete per affrontare le difficoltà che numerose famiglie stanno incontrando a causa delle recenti modifiche legislative. La coordinatrice provinciale Cannistrà: "E' necessario coinvolgere sindaci e giunte di ogni schieramento"

L’attivazione di iniziative urgenti a sostegno delle famiglie che dipendono dal Reddito di Cittadinanza.

E’ la mozione che Domenico Santisi, capogruppo del gruppo di Crescita, Libertà e Progresso al comune di Nizza di Sicilia, in qualità di attivista del MoVimento 5 Stelle, chiede venga inclusa nell'ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale.

“La mozione in questione è di estrema importanza in quanto affronta una tematica di rilevanza cruciale per la nostra comunità – scrive Santisi - e propone misure concrete per affrontare le difficoltà che numerose famiglie stanno incontrando a causa delle recenti modifiche legislative riguardanti il RdC. Queste modifiche mettono a rischio il benessere di molti dei nostri concittadini e, se non affrontate con decisione, potrebbero portare a una situazione di emergenza sociale, anche all’interno della nostra comunità”.

In particolare si chiede o di ripristinare l'erogazione del RdC o, in alternativa, differire immediatamente la sospensione dell'erogazione, “considerando l'attuale incapacità dei servizi sociali comunali di gestire un così elevato numero di persone in difficoltà sociale”.

Santisi chiede anche di istituire un tavolo tecnico con tutti gli attori istituzionali coinvolti al fine di prevenire e gestire la situazione di "disastro sociale in cui ci troviamo” o di “prevedere nel disegno di legge di bilancio 2024-2026 il potenziamento dei servizi sociali comunali” o “garantire l'attuazione completa della Componente M5C1 del Pnrr, in particolare l'investimento 1.1 relativo al potenziamento dei Centri per l'Impiego, al fine di consentire un'efficace erogazione di servizi per l'impiego e la formazione degli operatori, in stretta complementarità con la riforma definita nel Programma Gol”.

Una richiesta che riaccende il dibattito sulla difficoltà in cui migliaia di famiglie ripiombano con la fine del sussidio. Non tutti i comuni sono pronti ad affrontare nello stesso modo l’emergenza povertà né di sfruttare le nuove misure governative il "supporto per la formazione e il lavoro" (Sfl) e il "sistema informativo per l'inclusione sociale e lavorativa" (Siisl), la piattaforma per l'incrocio tra domanda e offerta di formazione e lavoro.

Se il comune di Milazzo ci si prepara a utilizzare alcuni percettori di reddito di cittadinanza sino a fine anno per migliorare i servizi delle strutture culturali cittadine, tanti sono invece i comuni dove i presidi di servizio sociale non riesco ad affrontare il gravoso compito di presa in carico della platea di tutte quelle persone beneficiarie.

Da qui l’appello del coordinatore del M5Stelle della provincia di Messina, Cristina Cannistrá dopol’iniziativa di Santisi a Nizza. “Presentare la mozione del rdc in ogni comune - spiega Cannistrà - è necessario per coinvolgere sindaci e giunte di ogni schieramento e far fronte agli effetti disastrosi della sospensione che avrà ricadute sia sugli enti locali, che saranno in prima linea per affrontare una vera e propria emergenza sociale, ma soprattutto sulla vita delle persone. Questa decisione andrà ad incidere sull’abitare, sull’autonomia, sulla capacità di spesa, sull'unica fonte di sostentamento, con ricadute notevoli anche per l’economia locale, e una maggiore presa in carico da parte dei servizi sociali. Pertanto, si chiede a tutte le amministrazioni locali di intervenire a sostegno della misura del reddito di cittadinanza".

"Mi auguro che il consiglio comunale di Nizza di Sicilia, approvi questo importante atto e porti avanti le nostre richieste di intervento" aggiunge il consigliere Santisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mozione per chi ha perso il reddito di cittadinanza: "L'iniziativa a Nizza da replicare in tutti i comuni"
MessinaToday è in caricamento