Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Milazzo

Hanno incassato 25mila euro dal reddito di cittadinanza ma erano condannati in via definitiva

I carabinieri di Milazzo hanno scoperto quattro persone che nel 2022 non dovevano percepire il sussidio dall'Inps

Incassavano il reddito di cittadinanza senza averne diritto, è quanto emerso dall’attività investigativa dei carabinieri della Stazione di Milazzo che, attraverso uno screening effettuato sui percettori del sussidio residenti nel comune mamertino, hanno scovato e denunciato 4 persone di età compresa tra i 35 e i 51 anni, tutti noti alle Forze dell’Ordine, ritenute responsabili del reato di truffa aggravata e falsità ideologica.

Dalle verifiche è risultato che i quattro percettori, nell’ultimo decennio, avevano riportato – a vario titolo - condanne definitive per reati contro il patrimonio e contro la persona, nonché per traffico illecito di stupefacenti e, pertanto, non erano in possesso dei requisiti per ottenere il beneficio, indebitamente riscosso. I carabinieri hanno accertato che l’Inps, ente che eroga il beneficio, ha corrisposto, nel periodo compreso tra marzo 2022 e ottobre 2023, la somma di oltre 25.000 euro in favore dei quattro indagati. Quanto emerso dalle verifiche è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, guidata da Giuseppe Verzera, e ai competenti uffici per attivare la procedura di recupero delle somme indebitamente percepite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hanno incassato 25mila euro dal reddito di cittadinanza ma erano condannati in via definitiva
MessinaToday è in caricamento