Cronaca

Refezione scolastica, i dubbi della Cgil sul servizio

Le federazioni del sindacato hanno chiesto chiarimenti sull'attività di ristorazione degli studenti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

Servizio refezione scolastica nelle scuole di Messina, CGIL Messina, Filcams-Cgil e FLC CGIL scrivono al Comune sulle modalità di avvio 1 ottobre 2020 – La Cgil e le categorie Filcams e FLC hanno inviato al Comune di Messina una richiesta di chiarimenti circa le modalità di avvio del servizio di refezione scolastica nelle scuole della città. “Chiediamo di conoscere come verrà svolto il servizio nei prossimi mesi”, fanno presente i segretari generali della CGIL, della Filcams e della FLC Giovanni Mastroeni, Francesco Lucchesi e Pietro Patti. “A causa delle misure di prevenzione dovute alla pandemia da Covid-19 ci risulta che i locali precedentemente adibiti al servizio di refezione scolastica nei plessi scolastici per la maggior parte sono stati adoperati dai dirigenti per la normale attività didattica sottraendoli al loro precedente uso. Lo scopo della richiesta d’incontro che abbiamo inoltrato al Comune alcuni giorni fa e rispetto alla quale non abbiamo ancora ricevuto risposta, è quello di capire da parte del Comune di Messina come intente far proseguire il servizio data la condizione di oggettiva difficoltà logistica”.  Gli esponenti sindacali ricordano all’Amministrazione comunale ed alla cittadinanza tutta l’importante valore sociale che detiene il servizio di refezione scolastica per i lavoratori, i piccoli utenti e la cittadinanza tutta e la stessa funzione educativa che il servizio determina. CGIL, Filcams e FLC preannunciamo che nel caso in cui non dovessero avere risposte esaustive alle loro sollecitazioni in tempi brevi avvieranno forme di protesta per difendere i diritti dei lavoratori e della stessa utenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Refezione scolastica, i dubbi della Cgil sul servizio

MessinaToday è in caricamento