Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Covid, svolta nella gestione dei rifiuti: tocca al Comune anche in assenza di convenzione

Il dirigente regionale chiarisce sulla polemiche innescata tra sindaco e Asp negli ultimi mesi. Da oggi il servizio sotto la responsabilità di Messinaservizi

Il Comune di Messina ha comunicato che a partire da oggi, 20 gennaio 2021, il servizio di raccolta dei rifiuti per i soggetti positivi in isolamento domiciliare, o dei conviventi non positivi in quarantena, passerà sotto la sua responsabilità, così come disposto dall’Assessorato regionale all’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità - Dipartimento dell’Acqua e dei Rifiuti.

A darne notizia è l'Ufficio straordinaruo emerhenza Covid-19 Messina dopo che il dirigente regionale Calogero Foti ha informato che, “in caso di impossibilità ad adempiere da parte delle Asp territorialmente competenti, le attività debbano passare in capo ai Comuni e non necessariamente attraverso la stipula di apposite convenzioni. Pertanto - si legge nella nota -  non ravvisandosi detta necessità, non è stata fornita alcuna ulteriore indicazione circa le modalità di stipula di accordo convenzionale tra le parti nel caso in cui il Comune subentri all’Azienda Sanitaria Provinciale nella gestione del servizio di ritiro e smaltimento dei rifiuti di tipo A”.

L’Amministrazione comunale effettuerà il servizio tramite la propria Partecipata Messina Servizi bene Comune.

Tenuto conto dell’avvenuto passaggio di consegne a Messina Servizi bene Comune, l’indirizzo di posta elettronica rifiuti.commissario-acta@asp.messina.it dedicato alle segnalazioni dell’utenza sarà definitivamente soppresso a partire da lunedì 25 gennaio 2021.

Sulla vicenda si è registrato negli ultimi mesi un durissimo braccio di ferro tra Comune e Asp. Il sindaco ha più volte manifestato dissenso a prendere in carico il sevrizio in assenza di un “contratto” e di un “impegno di spesa” specifico e soprattutto per le difficoltà di avere da parte dell'Asp gli elenchi delle persone aventi diritto al servizio, vale a dire quelli che si trovano in quarantena.

Ieri, già annunciata da De Luca la svolta “per rispetto alla popolazione” in difficoltà che da mesi ha rifiuti in casa non raccolti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, svolta nella gestione dei rifiuti: tocca al Comune anche in assenza di convenzione

MessinaToday è in caricamento