Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Tortorici

Tortorici, granata d'artiglieria trovata nel greto del torrente Calagni

Il residuato bellico è stato messo in sicurezza e fatto brillare dalla sezione artificieri della questura di Messina. Non è la prima volta che bombe e ordigni risalenti ai bombardamenti della guerra mondiale emergono dopo molti anni


Un residuato bellico è  stato rinvenuto nel letto del torrente Calagni che attraversa il centro di Tortorici. Si tratta di una granata d’artiglieria da 88 millimetri priva di spoletta di armamento, con all’interno la carica esplosiva. La Polizia, su disposizione della procura, ha messo in sicurezza l’area e, grazie all’intervento del nucleo artificieri della Questura di Messina, ha provveduto alla rimozione del residuato bellico ed ha farla brillare in sicurezza.

Non è la prima volta che emergono bombe o granate in terreni e torrenti. Si tratta di residuati bellici dei bombardamenti a cui è stato sottoposto il territorio messinese nel corso degli ultimi conflitti mondiali. Ordigni spesso inesplosi che sono stati inghottiti dai terreni dove erano caduti e ricoperti da detriti che con il tempo si sono stratificati. Gli ordigni bellici a volte compaiono all'improvviso, magari durante lavori di scavo di qualche sito, o di riqualificazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tortorici, granata d'artiglieria trovata nel greto del torrente Calagni

MessinaToday è in caricamento