rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cronaca Gioiosa Marea

Grossa rete metallica in acqua, al via le procedure di rimozione

E' accaduto a Gioiosa Marea. La segnalazione di una bagnante. Sul posto polizia metropolitana, carabinieri e vigili del fuoco

Che in mare si trova di tutto ormai è una piaga di cui siamo a conoscenza da tempo. Un problema sempre più pressante. Un passo avanti per contrastare lo si potrà fare con l’introduzione della cosiddetta legge “salvamare”, presentata come disegno di legge 1571 nel 2018 e approvata la settimana scorsa in via definitiva dal Senato. Nel frattempo però si continua a "pescare" nelle acque di tutto e di più.

È stata una segnalazione di un bagnante, giunta presso il comando della Polizia Metropolitana di Messina, agli ordini del comandante Daniele Lo Presti, a far scattare le operazioni di rimozione di una grossa rete metallica semi sommersa, posta in corrispondenza del litorale della frazione di San Giorgio del Comune di Gioiosa Marea. Sul posto, oltre alla polizia metropolitana, sono intervenuti i carabinieri della stazione di Gioiosa Marea, una squadra dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Patti e, su richiesta del sindaco Tindara La Galia, un escavatore che ha operato la rimozione della rete metallica che, successivamente, è stata posta in sicurezza per il successivo smaltimento da parte della ditta che gestisce il trattamento dei rifiuti dello stesso Comune tirrenico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grossa rete metallica in acqua, al via le procedure di rimozione

MessinaToday è in caricamento