Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Lipari

Allarme ad Alicudi per una donna dispersa e ferita, recuperata da un elicottero del 118

Il salvataggio dopo l'allerta tramite un'app che aveva nel cellulare. Si tratta di una turista di 36 anni, affidata alle cure della Guardia medica

Salvataggio sull'isola di Alicudi per una donna che stamani ha chiesto soccorso dopo essere caduta in una zona impervia.  La donna, una turista di 36 anni, è stata individuata e poi recuperata da un elicottero della Seus 118.

La ragazza, una trentaseienne di Faenza (B.M.), era uscita alle 5 del mattino per fare un'escursione in solitaria sulla montagna che sovrasta l'isola quando ha perso il sentiero ed è finita in una zona piena di rovi e spine. Cadendo ha riportato escoriazioni e contusioni così, presa dal panico, ha lanciato l'allarme tramite un'app che aveva nel cellulare. Ricevuta la segnalazione, la centrale messinese del 118 ha allertato il Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano, competente per il soccorso sanitario in ambiente impervio, che a sua volta, viste le temperature proibitive e le difficoltà di raggiungere l'isola in tempi rapidi, ha chiesto l'ausilio dell'elicottero del Sues che ha imbarcato due tecnici del Soccorso Alpino all'aeroporto di Boccadifalco e in pochi minuti ha raggiunto la riserva.

Il velivolo è atterrato in una piazzola tra l'erba dove ha sbarcato gli uomini del Soccorso Alpino e il personale sanitario del 118 che hanno raggiunto a piedi la ferita, l'hanno rifocillata e trasportata fino all'elicottero per sbarcarla nella piazzola dell'isola dove è stata consegnata alla locale guardia medica.

Sabato scorso Soccorso Alpino e Sues 118 erano intervenuti nella Riserva naturale orientata dello Zingaro (Trapani) per recuperare un turista calabrese di 66 anni  che si era procurato la sospetta frattura della caviglia scivolando sul sentiero costiero.

In caso di incidenti su pareti di roccia, sentieri, ambienti montani, ambienti innevati, scogliere, in grotta e gole fluviali o in caso di persone disperse in ambiente montano, impervio e ostile, per allertare il Soccorso Alpino è necessario chiamare il Numero Unico di Emergenza (NUE) 112, specificando che si richiede un intervento di soccorso sanitario in ambiente montano o impervio. L'operatore del #NUE112, applicando la specifica "Procedura operativa ambienti montani ed impervi", trasferirà la chiamata di soccorso alla Centrale Operativa del 118, la quale provvederà ad allertare il Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS).

Alle ore 10 si era alzato in volo anche l'elicottero AW 139 "VF 145" in servizio presso il Reparto Volo dei Vigili del Fuoco di Catania. Allertato dalla sala operativa del Comando Vigili del fuoco di Messina per la ricerca. Il soccorso è stato effettuato invece dal 118 e l'elicottero dei vigili del fuoco ha potuto fare rientro a Fontanarossa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme ad Alicudi per una donna dispersa e ferita, recuperata da un elicottero del 118
MessinaToday è in caricamento