Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Sant'Agata di Militello

Bocciata all'esame di avvocato vince il ricorso al tar: potrà risostenere la prova

Durante la sessione del 2020 che si è svolta in modalità a distanza la candidata era stata ritenuta non idonea. Il Tar di Catania le ha dato ragione

Bocciata durante la prima prova per l'abilitazione alla professione di avvocato con un giudizio negativo ritenuto però primo di motivazioni per le circostanze in cui è stato pronunciato. A stabilirlo è stato il Tar di Catania che ha accolto il ricorso presentato dall'aspirante avvocatessa di Sant'Agata di Militello difesa dall'avvocato Filippo Alioto del foto di Patti, che adesso potrà sostenere nuovamente l'esame con una sessione ad hoc. 

La prova d'esame per l'abilitazione della sessione del 2020 si è svolta per via dell'emergenza sanitaria in modalità remota. Alle tre prove scritte è stata sostituita una prova orale che i candidati della Corte d'Appello di Messina hanno sostenuto davanti a una sottocommissione della Corte d'Appello di Ancona che ha giudicato insufficiente la candidata. Superata la prima prova gli aspiranti avrebbero avuto accesso alla seconda prova orale. 

Possibilità negata alla donna che si è così rivolta al Tar di Catania che in sede cautelare ha accolto la domanda. La candidata potrà così ripetere la prova attraverso una sessione ad hoc sempre da remoto con la Corte d'Appello di Ancona ma con una sottocommissione composta da membri diversi rispetto a quelli del primo esame. 

“Si tratta di un precedente importante poiché consente alla ricorrente di superare il giudizio di inidoneità della commissione esaminatrice ottenendo giustizia in un sistema (da riformare) in cui ogni anno centinaia di giovani praticanti vengono bocciati senza una motivazione”, ha commentato l'avvocato Alioto. 

Avv. Filippo Alioto-2

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bocciata all'esame di avvocato vince il ricorso al tar: potrà risostenere la prova

MessinaToday è in caricamento