Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

In Sicilia è boom di ricoveri Covid, Musumeci: "Su 102 pazienti in terapia intensiva, 78 non sono vaccinati"

Il governatore lancia un nuovo appello a chi ancora non si è presentato per la prima dose. "Noi continueremo a fare di tutto, ma facciano la loro parte. La maggioranza dei siciliani lo ha dimostrato ed è tempo che ciascuno prenda coscienza del dovere civico di proteggersi"

C'è preoccupazione dopo il bollettino Covd di ieri 24 agosto che ha visto la Sicilia superare la quota del 100 ricoveri in terapia intensiva. Velocemente, troppo, si continuano a riempire anche i reparti ordinari. Dati che preoccupano, che testimoniano la corsa del virus e che fanno temere anche nuove restrizioni. Dei 102 pazienti in area critica, ben 78 non sono vaccinati, in sette hanno ricevuto una dose e solo in dodici hanno completato il ciclo di vaccinazione. A divulgare i dati è il presidente della Regione, Nello Musumeci. "Più delle parole, forse, possono i numeri - si legge in un post pubblicato sulla pagna Facebook del govenatore nella tarda serata di ieri -  E allora eccoli quelli di oggi, giorno in cui registriamo altri 14 ingressi in terapia intensiva, che fanno salire a 102 le persone attualmente ricoverate. Sono donne e uomini che il Covid 19 ha attaccato duramente e che rischiano - è duro dirlo ma è la drammatica verità - la vita. I numeri, dicevamo: ben 78 di loro non sono vaccinati". 

Il presidente prosegue: "In degenza ordinaria il trend non cambia. Dei 729 attuali degenti, 552 non hanno fatto neppure una dose di siero". Solo 130 hanno completato il ciclo di vaccinazione, altri 47 hanno ricevuto solo la prima dose. "Appelli, iniziative speciali, open day, testimonianze di esperti, di chi di Covid è malato o di chi è guarito - conclude Musumeci -. Tutte le strade abbiamo percorso in questi mesi per far sì che i siciliani si vaccinassero. Rinnovo l’appello a tutti i siciliani e mi attendo molto dalla esecuzione della ordinanza che da oggi è diventata operativa. Noi continueremo a fare di tutto, ma anche i cittadini facciano la loro parte. La maggioranza dei siciliani lo ha dimostrato ed è tempo che ciascuno prenda coscienza del dovere civico di proteggersi".

"Appelli, iniziative speciali, open day, testimonianze di esperti, di chi di Covid è malato o di chi è guarito - conclude Musumeci -. Tutte le strade abbiamo percorso in questi mesi per far sì che i siciliani si vaccinassero. Rinnovo l’appello a tutti i siciliani e mi attendo molto dalla esecuzione della ordinanza che da oggi è diventata operativa. Noi continueremo a fare di tutto, ma anche i cittadini facciano la loro parte. La maggioranza dei siciliani lo ha dimostrato ed è tempo che ciascuno prenda coscienza del dovere civico di proteggersi".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Sicilia è boom di ricoveri Covid, Musumeci: "Su 102 pazienti in terapia intensiva, 78 non sono vaccinati"

MessinaToday è in caricamento