Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Saponara

I rifiuti? Si gettano con lo smartphone. Arriva l’App che assiste gli utenti nella raccolta differenziata

Junker sbarca anche a Saponara. Siculcoop, che si occupa dei servizi ambientali sul territorio, ha infatti deciso di seguire l’esempio degli oltre mille Comuni che, da Nord a Sud, hanno adottato e messo a disposizione dei propri cittadini questo servizio

Un “tutor” intelligente per la raccolta differenziata, che riconosce i prodotti dal codice a barre o addirittura da una foto, e spiega come conferirli correttamente, distinguendo tutti i materiali che lo compongono.

Un vero assistente personale che ricorda ai cittadini i calendari del porta a porta, li guida fino al punto di raccolta più vicino e li aiuta ogni giorno a compiere scelte più sostenibili. E' l’App Junker che sbarca anche a Saponara. Siculcoop, che si occupa dei servizi ambientali sul territorio, ha infatti deciso di seguire l’esempio degli oltre mille Comuni che, da Nord a Sud, hanno adottato e messo a disposizione dei propri cittadini questo servizio, destinato a rendere più facile ed efficiente la gestione dei rifiuti urbani.

Basta scaricare gratuitamente l’app sul proprio smartphone (Android, Apple o Huawei). Da quel momento, per sciogliere ogni dubbio davanti ai bidoni della differenziata, sarà sufficiente inquadrare il codice a barre dell’imballaggio o, se non presente, scattare una foto al prodotto per sapere in tempo reale di quali materiali è composto e come va conferito. E, siccome le regole per la differenziata non sono uguali in tutta Italia, Junker app – grazie alla geolocalizzazione – è in grado di personalizzare le informazioni in base al territorio in cui si trova l’utente.

Junker, che è tradotta in dieci lingue, è intuitiva anche per non nativi digitali e accessibile ai non vedenti. E, grazie a un database interno di oltre 1 milione e 600 mila prodotti, è la guida alla raccolta differenziata più accurata d’Europa. Se tuttavia dovesse capitare che non riconosca il prodotto, l’utente può scattargli una foto, trasmetterla all’app e ricevere in pochi minuti le informazioni per conferirlo correttamente. La referenza sarà poi aggiunta al database, valorizzando così la collaborazione dei cittadini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I rifiuti? Si gettano con lo smartphone. Arriva l’App che assiste gli utenti nella raccolta differenziata

MessinaToday è in caricamento