menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Discariche in città, in arrivo 1000 telecamere per punire chi non si adegua alla differenziata

Il sindaco Cateno De Luca annuncia tolleranza zero verso i messinesi incivili che ogni giorno gettano rifiuti in strada. "Le foto-trappole sono l'unica soluzione verso chi non rispetta le regole"

Messina considerata discarica da chi non si adegua alla raccolta differenziata. Restano tante le zone della città utilizzate dagli incivili di turno per gettare i rifiuti, alimentando un malcostume a cui al momento non si è trovato rimedio, nonostante gli sforzi di Messina Servizi. Dall'aree in via di risanamento trasformate in pattumiera, ai tanti marciapiedi occupati da decine di sacchetti dell'immondizia, spesso lanciati dalle auto in corsa. Un fenomeno che non risparmia neanche gli svincoli autostradali con rifiuti depositati ai bordi della carreggiata.

Palazzo Zanca alzerà nuovamente il tiro per punire i responsabili e contenere un malcostume che l'introduzione del porta a porta ha notevolmente acuito. Il primo cittadino ha annunciato l'installazione di mille nuove fototrappole con cui la polizia municipale potrà stanare i trasgressori. "Questa è l'azione definitiva - ha detto il sindaco De Luca - non c'è altra soluzione visto che c'è chi provocatoriamente continua a gettare i rifiuti nelle aree che fino a poco tempo fa ospitavano i cassonetti. Sono orgoglioso dei risultati raggiunti con il 40% di differenziata e devo ringraziare i messinesi per questo, ma d'altra parte non possiamo più tollerare chi continua a sporcare".

De Luca è poi tornato sull'emergenza rifiuti. Messina attende nuove disposizioni dalla Regione dopo la proroga al prossimo 10 maggio della chiusura della discarica di Lentini. "La mancata realizzazione della settima vasca della discarica di Bellolampo - ha spiegato il primo cittadino - è indice di quanto fatto dalla Regione in questi tre anni e mezzo dove tutto è rimasto nelle mani dei privati che hanno fatto più affari rispetto al passato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento