rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Rifiuti abbandonati in strada, il Comune annuncia la task force

Ancora più controlli in sinergia con forze dell'ordine e Messina Servizi per contrastare chi sporca la città. Il sindaco Basile agli incivili: "Il messaggio è chiaro"

Le oltre 500 multe elevate nel 2022 non sono evidentemente bastate ad arginare il fenomeno. Ecco perché il Comune è pronto a raddoppiare gli sforzi per contrastare l'abbandono selvaggio dei rifiuti, piaga da sempre presente in città ma che con l'avvio della raccolta differenziata è diventata ancora più grave. C'è chi, infatti, si ostina a non seguire le regole e a non registrarsi negli elenchi per il pagamento della Tari, sporcando ogni giorno vie e perfino aree verdi dove non mancano le discariche. L'impegno dell'amministrazione comunale è stato costante, ma da Palazzo Zanca hanno ben chiaro che occorre fare di più.

Stamane il sindaco Federico Basile ha illustrato il nuovo piano di controlli. "Siamo una città che dal 2019 ha fatto un miracolo con la raccolta differenziata porta a porta raggiungendo il 55%. Grazie ai cittadini che differenziano correttamente la spazzatura. Il messaggio è chiaro, noi da domani aumenteremo i controlli con la polizia municipale e con la polizia metropolitana per monitorare e contrastare il problema dell’abbandono dei rifiuti da parte di alcuni che sporcano la nostra amata Messina".

I controlli vedranno una nuova sinergia tra polizia municipale e metropolitana, ma in cantiere c'è l'installazione di nuove telecamere. Unanime è l'invito a comportamenti civili e al rispetto della città in attesa di un cambio culturale che può davvero fare la differenza. Ma al momento il numero di sanzioni per abbandono dei rifiuti supera quasi del doppio quello relativo all'infrazione del codice della strada.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti abbandonati in strada, il Comune annuncia la task force

MessinaToday è in caricamento