Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Montate altre 80 telecamere contro l'abbandono dei rifiuti, De Luca minaccia report sugli zozzoni

Il sindaco torna a tuonare contro gli incivili e annuncia il potenziamento dei controlli con altri mille punti da monitorare sotto l'occhio elettronico: “Stiamo toccando il 60 per cento della raccolta differenziata e la rivoluzione l’abbiamo avviata appena quattro mesi fa”

Altre ottanta telecamere montate ieri in città, ma sono mille quelli in arrivo nei prossimi mesi. L’occhio vigile delle telecamere servirà a contrastare l’abbandono dei rifiuti, a potenziare i controlli contro gli incivili che abbandonano i sacchetti colmi di immondizia in strada. 

Il monitoraggio tramite occhio elettronico è coordinato dal comando della polizia municipale.  Lo ha annunciato il sindaco di Messina Cateno De Luca tornato alle sue dirette facebook mattutine.

De Luca ha parlato di ottomila persone sconosciute all’anagrafe tributaria “recuperati” e costretti a pagare gli ultimi sei anni in un colpo e altri ottomila che “stiamo per beccare” e che stanno emergendo grazie al porta a porta.

“Stiamo toccando il 60 per cento della raccolta differenziata – ha detto De Luca - e la rivoluzione l’abbiamo avviata appena quattro mesi fa. Per assestare una cosa del genere ci vogliono anni. La munnizza non scende dal cielo ma figli di p… che non vogliono cambiare”.

Il sindaco ha anche annunciato che settimana per settimana si darà contezza di tutte le sanzioni, con report degli zozzoni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montate altre 80 telecamere contro l'abbandono dei rifiuti, De Luca minaccia report sugli zozzoni

MessinaToday è in caricamento